Villaricca, camorristi in erba violentano ragazzine di 12 e 14 anni

La violenza sessuale di gruppo, ripetuta per quattro mesi, un marchio indelebile da imprimere su due ragazzine di 12 e 14 anni. Quasi una dimostrazione di “supremazia” da parte di camorristi in erba. Con quest’accusa sono stati arrestati due minorenni, un 17enne ed un 16enne. E’ successo a Villaricca, località in provincia di Napoli. Il più piccolo, il sedicenne, è figlio di un personaggio affiliato al clan Ferrara Cacciapuoti e un suo zio materno è il reggente del sodalizio criminale, attualmente latitante. Nel corso di indagini avviate dopo alcune confidenze delle 2 ragazzine alle loro insegnanti, i militari hanno accertato che dall’ottobre 2010 al febbraio 2011, in più occasioni, insieme o separatamente, i due hanno costretto le due adolescenti con la violenza e con le minacce a compiere atti sessuali e ad assistere ad atti sessuali in luogo pubblico. Dopo un’articolata attività d’indagine, i carabinieri della locale stazione hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa il 24 giugno dal gip del Tribunale per i minorenni di Napoli che, concordando con risultanze investigative dell’Arma, ha disposto la custodia dei due minori in comunità per violenza sessuale di gruppo, corruzione di minori e atti osceni. Gli arrestati sono stati portati nel Centro di prima accoglienza di Napoli di viale Colli Aminei.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin