Vasto, muore annegato il foggiano Antonio Lancianese

Ancora un domenica di morte in mare. A Vasto Marina, in provincia di Chieti, è annegato Antonio Lancianese, di Foggia, 53 anni mentre mentre il figlio, di 12 anni, è stato salvato da un bagnino. Lancianese lavorava al provveditorato agli studi. Stava facendo il bagno insieme al figlio. Erano a distanza di sicurezza dalla riva, ma si trovavano in acqua con il mare mosso e una forte corrente che li ha trascinati entrambi di 100 metri verso sud. Quando è scattato l’allarme, G.F., 17 anni, il bagnino in servizio presso la postazione più vicina, si è tuffato e ha salvato il ragazzino, poi rianimato a riva dal sindaco di Gissi (CH), Nicola Marisi, medico radiologo, che era in spiaggia. Quando si è ripreso, il bambino ha detto che in mare era morto il padre. Inutile il successivo tentativo di salvataggio dell’uomo che, forse colto da malore, era già senza vita. Sotto shock la moglie di Lancianese, Maria Giuseppina Schiavone, 54 anni, insegnante, che stava trascorrendo la domenica con parte della famiglia a Vasto.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin