Trento, estate tranquilla riprendono i controlli

I dati statistici dimostrano che gli incidenti stradali, concentrati soprattutto nella fascia oraria notturna dei fine settimana, sono attribuibili anche alla guida in stato d’ebbrezza alcolica o sotto l’influenza di sostanze stupefacenti e/o a una condotta di guida pericolosa. Su gran parte del territorio nazionale sono state promosse campagne informative, sia a mezzo stampa sia mediante incontri formativi proposti dagli organi di polizia stradale, unitamente ad azioni di controllo su strada. Da sempre sensibile al problema della sicurezza stradale, il Comune di Trento, attraverso il Corpo di Polizia Locale, già da qualche anno attua una politica d’informazione e di prevenzione che prevede attività didattiche nelle scuole, serate di formazione presso le associazioni e le Circoscrizioni, nonché l’intensificazione dell’attività di controllo operativo sul territorio. Nel 2010 l’Amministrazione Comunale ha aderito all’iniziativa promossa dal Ministero degli Interni – Dipartimento Politiche Antidroga, dando incarico al Corpo di Polizia Locale Trento-Monte Bondone di realizzare un progetto territoriale che ha visto il coinvolgimento e la collaborazione  di Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza. Visto il positivo esito del progetto che ha portato ad ottimi risultati (la percentuale delle persone sottoposte a controlli e riscontrata positiva all’abuso di alcol è stata inferiore al 5% a fronte di una media nazionale che risulta essere superiore al 20% ), anche per il 2011 si vuole continuare il percorso intrapreso prevedendo un’attività di controllo, sempre nei fine settimana e in orario notturno, finalizzata a garantire il rispetto delle regole e delle condotte di guida per la riduzione degli incidenti stradali. La Polizia Locale dunque intensificherà i controlli, soprattutto su quelle parti del territorio comunale e dei comuni aderenti al servizio di polizia locale in forma associata, mediante l’impiego di proprio personale e avvalendosi della collaborazione e dell’ausilio della Croce Rossa Italiana. Nei fine settimana dei mesi di luglio, agosto, settembre e della prima parte di ottobre, in prevalenza nelle notti tra il venerdì e sabato sera, saranno attuati dei servizi mirati con posti di controllo presidiati dalle pattuglie della Polizia Locale. In alcune serate la pattuglia lavorerà a fianco di un presidio del personale della Croce Rossa con l’impiego di volontari e di un medico per quanto riguarda le verifiche aventi carattere sanitario. Quest’ultima attività riguarderà, in particolare, la verifica dell’abuso di sostanze stupefacenti mediante l’utilizzo di pretest e visite specialistiche di screening, finalizzate all’accertamento dello stato psicofisico del conducente. Gli accertamenti medici saranno preceduti dall’informazione, al singolo conducente, sulle finalità e modalità dell’accertamento e sulle conseguenze giudiziarie derivanti dal mancato consenso così come previste dalle vigenti norme del Codice della Strada. Gli accertamenti relativi all’abuso di sostanze alcoliche avverranno mediante l’utilizzo di pretest e, in caso di riscontro positivo oltre i valori massimi consentiti, il conducente dovrà sottoporsi alla prova alcolimetrica. Anche in questo caso il rifiuto di sottoporsi ai pretest o alla prova con l’etilometro comporterà l’applicazione delle sanzioni previste dal codice della strada. Le postazioni individuate saranno dislocate sulle principali arterie viarie della città di Trento e su quelle della periferia compresa la Valle dei Laghi.

Federica Bellicanta

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin