Catanzaro, l’imprenditore Girolamo Albano ha abusato di una dipendente

La condanna a due anni di reclusione per l’imprenditore Girolamo Albano è stata chiesta al gup di Catanzaro dal pm Domenico Guarascio. Albano, arrestato il 7 marzo scorso e poi rimesso in libertà, è accusato di violenza sessuale ai danni di una dipendente della sua azienda della quale avrebbe cercato di abusare. Dopo la richiesta del pm, il dibattimento con rito abbreviato davanti al gup Emma Sonni è stato rinviato all’11 luglio per l’arringa del difensore dell’imprenditore, Nicola Cantafora.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin