Spoleto, Jeanne Moreau interpreta La condamné a mort

Domenica 26 giugno, altra giornata con personaggi d’eccellenza a Spoleto54 – Festival dei 2Mondi: la fantastica Jeanne Moreau si cimenterà nello spettacolo musicale La condamné a mort, la prima opera pubblicata da Jean Genet nel 1942. Al Teatro Romano, alle 21.15. Alle 11.30, presso il Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti, va in scena una fiaba in musica per voce recitante, immagini e orchestra sinfonica, Il sole smarrito. L’esecuzione sarà a cura dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, diretta da Gabriele Bonolis. Per gli Eventi, al Teatro Caio Melisso Spazio Carla Fendi, verrà reso un Omaggio a Luchino Visconti, La musica d’autore nella vita e nell’opera di Luchino Visconti: verranno presentati filmati, immagini e documenti, anche inediti, provenienti dall´archivio di famiglia, accompagnati da registrazioni di brani musicali. Alle 12.00. Per tale occasione, verrà allestita anche una mostra fotografica a cura di Guido Taroni, presso l’Ex Museo Civico di piazza Duomo, dal titolo Sogni sospesi – 14 vestiti per 14 pareti. Continua la 2a Rassegna di Cinema e Psicanalisi, alla Sala Frau: alle 15.00 con Prova d’Orchestra di F. Fellini, alle 18.00 con Amabili resti di P. Jackson e alle 21.00 con 20 sigarette di A. Amadei. L’Accademia Perduta Romagna Teatri ripropone, all’Auditorium della Stella, E sulle case il cielo…, alle 16.30. Seconda giornata anche per Il tredicesimo punto di Sergio Claudio Perroni al Teatro S. Nicolò, alle 17.00. Mentre, al Chiostro di S. Nicolò, Stefano Alleva ripropone A piedi nudi nel parco, la divertente commedia di Neil Simon. Ore 22.00. Nel pomeriggio, alle 17.00, al Teatrino delle Sei, il Cut di Perugia propone, all’interno dell’iniziativa La via psiconautica – Secondo atto, Infinite verbo, conferenza di Ludwik Flaszen, co-fondatore e co-animatore con Jerzy Grotowski del Teatr Laboratorium di Wroclaw. Ultima giornata, a Spoleto54 – Festival dei 2Mondi, per assistere a La Modestia con Luca Ronconi e il Santacristina Centro Teatrale: al Teatro Caio Melisso Spazio Carla Fendi, ore 19.00. Continua la rappresentazione dell’opera di questa edizione, Amelia al ballo, diretta dal maestro Giorgio Ferrara. In scena alle 16.00 al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti. Una giornata interessante, domenica 26 giugno anche per l’Arte: da oggi, sarà possibile visitare le mostre a cura di Vittorio Sgarbi: a Palazzo Racani Arroni, i plastici con le zucche di Daniela Severi, i paesaggi dell’artista sovietico Fedor Kuz’mic Suskov, le ceramiche multietniche di Federico Bonaldi, le pellicole fotografiche di Guido Taroni, le forme tratte dall’archeologia della psiche di Luciana Matalon, le composizioni corporee di Riccardo Mannelli e i paesaggi surreali e classicheggianti di Gaetano Pompa; al Museo Civico, gli studi plastici di Gaetano Giuffrè, i chiarori marmorei di Giuliano Vangi, le figure di Giuseppe Bergomi, i Baby Idol di Livio Scarpella e le terrecotte di Tullio Cattaneo; a Palazzo Pianciani due virtuosismi scultorei, quello bronzeo di Giuliano Vangi e quello ligneo di Alessandro Kokocinski. Apertura: dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00. A Palazzo Collicola, seconda giornata per poter ammirare le mostre del Comune di Spoleto a cura di Gianluca Marziani: aperte dalle ore 10.30 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.00.

Marco Guerini

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin