Attentato don Vattiata, il sostegno dei lettori

Riceviamo e pubblichiamo il pensiero della nostra lettrice Sibilla Vane Legato in riferimento all’attentato a don Tonino Vattiata, con una serie di motivazioni sulla Libertà ed il suo valore.

1 Perchè la nostra terra è un luogo meraviglioso e nessuno ha il diritto di distruggerla;
2 perchè vorrei meno eroi e più gente comune a battersi per una giusta causa;
3 perchè gli eroi sono quelli che accorrono nei momenti difficili e molto spesso rischiano la vita;
4 perchè non vorrei più vedere nessuno che rischia la vita per assicurarmi un mondo migliore;
5 perchè vorrei dare il mio contributo nella creazione di un mondo migliore;
6 perchè non vorrei più svegliarmi la notte in preda al panico perchè qualche ordigno è esploso nelle vicinanze di casa mia;
7 perchè vorrei poter gustare il mio gelato preferito nel bar nel quale sono cresciuta e non dover scoprire il giorno dopo che quello stesso bar non esiste più solo perchè “qualcuno” non voleva che continuasse ad esistere;
8 perchè vorrei che i miei ideali venissero rispettati e non denigrati in quanto troppo diversi dall’opinione pubblica;
9 perchè l’opinione pubblica deve iniziare a rendersi conto che la società è malata, malata di un cancro che si sta espandandendo sempre più;
10 perchè noi giovani dobbiamo essere consapevoli di quello che accade intorno a noi;
11 perchè dovrebbe esserci più INDIGNAZIONE e MENO indifferenza tra di noi;
12 perchè NON VOGLIO più sentire che la gente preferisce VIBO VIOLENZA a VIbo Valentia;
13 perchè Vibo Valentia ha bisogno di tutti quanti per venir fuori dal baratro nel quale l’hanno fatta cadere;
14 perchè la lotta contro la mala vita organizzata non si risolve in un giorno o due ma ha bisogno di tempo e costanza;
15 perchè stare accanto a Don Tonino oggi è un piccolo passo in avanti per la nostra società di domani;
16 perchè tanti piccoli passi in avanti sono un piccolo cambiamento per il posto nel quale viviamo,
17 perchè dobbiamo sperare sperare e ancora sperare che INSIEME e con la nostra INDIGNAZIONE stasera daremo uno schiaffo morale a coloro che ogni giorno ci fanno del male, calpestando la nostra dignità, la nostra intelligenza, i nostri diritti e la nostra LIBERTA’ !!!!

4 pensieri riguardo “Attentato don Vattiata, il sostegno dei lettori

  • 21 giugno 2011 in 06:22
    Permalink

    Ringrazio “La prima pagina” per aver pubblicato i miei pensieri scritti di getto dopo il terribile accaduto a Don Tonino con una frase di S.Agostino suggeritami da una mia cara amica:<>!
    La speranza nasce dal mio cuore e da associazioni come Libera che mi fanno sperare in un futuro migliore, lo sdegno per quello che ogni giorno purtroppo accade e il coraggio dalla mia famiglia che ogni giorno mi sostiene in tutte le mie iniziative.
    Grazie mille!
    Alessia Legato

  • 21 giugno 2011 in 06:49
    Permalink

    Ringrazio “La prima pagina” per aver pubblicato i miei pensieri scritti di getto dopo il terribile accaduto a Don Tonino con una frase di S.Agostino suggeritami da una mia cara amica:!
    La speranza nasce dal mio cuore e da associazioni come Libera che mi fanno sperare in un futuro migliore, lo sdegno per quello che ogni giorno purtroppo accade e il coraggio dalla mia famiglia che ogni giorno mi sostiene in tutte le mie iniziative.
    Grazie mille!

    Alessia Legato

    p.s. mi scuso se ho dovuto riscrivere il commento ma in quello precedente non si leggeva una parte.

  • 21 giugno 2011 in 06:55
    Permalink

    Ringrazio “La prima pagina” per aver pubblicato i miei pensieri scritti di getto dopo il terribile accaduto a Don Tonino con una frase di S.Agostino suggeritami da una mia cara amica:” La SPERANZA ha due bellissimi figli, lo SDEGNO ed il CORAGGIO, lo sdegno per come sono le cose ed il coraggio per CAMBIARLE”
    La speranza nasce dal mio cuore e da associazioni come Libera che mi fanno sperare in un futuro migliore, lo sdegno per quello che ogni giorno purtroppo accade e il coraggio dalla mia famiglia che ogni giorno mi sostiene in tutte le mie iniziative.
    Grazie mille!

    Alessia Legato

    p.s. mi scuso se ho dovuto riscrivere il commento ma in quello precedente non si leggeva una parte.

  • 22 giugno 2011 in 15:39
    Permalink

    BRAVISSIMA PER LE BELLE PAROLE CARA ALESSIA ANCHE NON CI CONOSCIAMO DAVANTI AL SIGNORE SIAMO TUTTI FRATELLI. SOLIDARIETA’ AL CARO PARROCO E TUTTI I CALABRESI ONESTI. ANTONIO DA ROMA.

I commenti sono chiusi