La sceneggiata napoletana della Lega Nord

Chiave di lettura importante quella del Partito Democratico al discorso di Pontida. “‘Le minacce di Bossi sono parole al vento. A Pontida abbiamo visto un leader in imbarazzo, che ha arringato il suo popolo con slogan vuoti e inadeguati. E non a caso le grida del suo popolo erano più forti della sua arringa”. A dare questa interpretazione è la democrat Rosy Bindi, la quale ritiene di fatto una messa in scena per “accontentare” il Popolo Leghista. “E’ stata una stanca, imbarazzata e impotente propaganda” le fa eco la presidente dei senatori del Pd Anna Finocchiaro: “Mai si è visto un ultimatum con una scadenza nel 2013. Bossi, Maroni e Calderoli somigliano sempre di più a Berlusconi”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin