Israele, 23 morti al confine con la Siria

Violenza al confine tra Israele e Siria, dove le truppe dello Stato ebraico di guardia sulle alture del Golan, strappate a Damasco durante la Guerra dei Sei Giorni e annesse unilateralmente, hanno aperto il fuoco su centinaia di manifestanti filo-palestinesi che avevano cercato di oltrepassare la recinzione che corre lungo la linea del cessate-il-fuoco del 1967: secondo la tv di Stato siriana almeno 23 dimostranti, tra i quali una donna e un bambino, sono stati uccisi e 325 sono rimasti feriti, ma fonti israeliane parlano solo di feriti.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin