Nucleare, si mobilita la Piana gioiese

Dirigenti,  esponenti, simpatizzanti e amici dipietristi oggi e domani saranno nelle piazze di Gioia Tauro e Palmi nel Reggino per sensibilizzare, comunicare ed informare i cittadini sulle tematiche referendarie e ribadire la contrarietà alla costruzione di centrali nucleari, alla privatizzazione dell’acqua pubblica ed al legittimo impedimento. “Quattro Si per ribadire la contrarietà a scelte scellerate e miopi di un Governo che vuole affossare la coscienza collettiva della gente”, è quanto dichiara Maria Melini esponente dipietrista che sarà in piazza primo maggio a Palmi oggi a partire dalle ore 17:00. Di futuro negato  parla anche  Rossella Romeo, membro Idv che organizzerà un gazebo domenica sul lungomare di Gioia Tauro a partire dalle ore 17:00, “E’ fondamentale – afferma Romeo – sensibilizzare la gente su scelte importanti che minano il futuro ed il benessere della collettività, ci troviamo ad un boicottaggio dei referendum per mancanza di adeguata  informazione.  Dobbiamo dunque portare la gente alle urne per ribadire con forza la nostra contrarietà.” Doppio appuntamento nella piana di Gioia Tauro anche per il Consigliere regionale Idv, Giuseppe Giordano, “E’ nostro dovere scrivere e programmare il futuro agendo sul presente, pensare alle giovani generazioni e lasciare loro un mondo migliore, sano e vivibile. Dunque Per questo e per altre tantissime ottime ragioni bisogna lavorare insieme per portare tutti gli italiani alle urne, consapevoli che il referendum è l’unico strumento che permette ai cittadini di cambiare davvero le cose”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Nucleare, si mobilita la Piana gioiese Nucleare, si mobilita la Piana gioiese ultima modifica: 2011-06-04T07:15:51+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0