Savona, spegni lo spreco

Dal 6 all’11 giugno 2011 la Fortezza del Priamar diventerà sede di una grande festa per l’ambiente: “Eco’, 3° Settimana dell’educazione alla sostenibilità e alla pace”. Nella Sala della Sibilla e nel piazzale antistante per 7 giorni si terranno esposizioni, incontri, convegni in un programma fittissimo di eventi, a cura del Laboratorio Territoriale per l’Educazione Ambientale del Comune di Savona che da anni si occupa di ambiente e sostenibilità, sotto la regìa dell’Assessorato all’Ambiente e di Giancarlo Onnis, Responsabile del Labter. Si comincia lunedì 6 giugno 2011 con: Esposizione del Labter  percorso nelle cellette – fino all’11 giugno ore 9,30 – 17,30. Esposizione, diffusione e conoscenze delle progettualità del Labter del Comune di Savona, effettuate nel corso dell’a.s. 2010/2011. Spegni lo spreco atrio Sala della Sibilla – fino all’11 giugno ore 9,30-17,30. Mostra a cura dell’Associazione Energeticamente. Visite guidate per le classi condotte da un animatore. Il mercato del mobile recuperato nelle cellette della Sibilla – fino all’11 giugno ore 9,30-17,30. Promosso dalla coop. Il Miglio verde, ha lo scopo di promuovere la cultura dell’inclusione sociale di persone svantaggiate, attraverso il reinserimento con lavori socialmente utili, volti alla riduzione, al recupero ed al riutilizzo di ciò che si elimina dalle case. La settimana prosegue poi nei giorni successivi come da programma in allegato. Arrivata anche a Savona, ed è pronta a “spegnere lo spreco”. E’ una installazione? Uno show? Un laboratorio? Un video-evento? Sì, anzi no: è tutto questo e molto di più. La chiamano “Mostra Animata”, e già dal suo titolo se ne intuiscono le ottime intenzioni: “Spegni lo spreco…accendi lo sviluppo: buone idee per salvare il pianeta”. Si tratta di un progetto tutto italiano nato dalla voglia di sensibilizzare i cittadini a uno stile di vita più sano, solidale e responsabile. Ma non sono solo belle parole: il ricco susseguirsi di esempi pratici, idee vincenti e testimonianze dirette, appassionatamente illustrato dai simpaticissimi presentatori-animatori, stimola tutti a fare qualcosa di concreto. Ogni cittadino può compiere la propria parte di fronte alle sfide ecologiche e sociali a cui saremo inevitabilmente chiamati nei prossimi anni. Il pubblico ideale è quello che più avrà a che fare con il futuro del pianeta, i nostri ragazzi: la Mostra Animata cambia infatti stile e forma a seconda dei partecipanti, per adattarsi a linguaggi e competenze degli studenti. Il range d’età 10-16 è quello a cui è dedicata maggiore attenzione, ma “Spegni Lo Spreco” è un’occasione per tutti: ragazzi, insegnanti, genitori possono essere ispirati ad agire in difesa delle risorse del nostro pianeta e per ridurre il dislivello tra il Nord e il Sud del mondo. I “cartelloni animati” della mostra possono essere installati presso scuole o spazi pubblici e l’evento può essere replicato dagli animatori per 18 classi o gruppi ogni settimana. “Spegni lo Spreco” ha già debuttato con successo a Milano e viaggia ora simultaneamente su tre binari, presentata da tre coppie di presentatori: Sud, Centro e Nord Italia. La mostra è quindi a disposizione di istituti scolastici, sale comunali, spazi culturali e associazioni interessate. Il progetto, parzialmente finanziato dalla Comunità europea tramite il bando EuropeAid, ha ottenuto il patrocinio della Commissione nazionale Italiana Unesco ed è tra le proposte del Decennio Unesco per l’educazione allo sviluppo sostenibile. Attraverso l’informazione e le proposte per migliorare le buone pratiche nel consumo dell’energie, il sogno di un mondo migliore può diventare realtà. D’altronde, come recita l’antico proverbio cinese che fa da slogan all’evento, “Se diecimila persone tirano tutte insieme allo stesso bersaglio nello stesso momento, non c’è bersaglio che non sarà colpito”. Riferimento Nord Italia: Rosita Folli Centro di educazione ambientale “energetica” –

Infoline: 339-39.101.86 –  www.spegni lospreco.org

9 su 10 da parte di 34 recensori Savona, spegni lo spreco Savona, spegni lo spreco ultima modifica: 2011-06-03T10:30:32+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0