Lampedusa, recuperati in mare 150 cadaveri di clandestini

Sono stati recuperati oltre 150 cadaveri a seguito del naufragio di una nave che si è rovesciata al largo delle coste tunisine, mentre era carica di migranti in fuga dal conflitto in Libia. Il portavoce dell’Agenzia Onu ha detto che “si sa che tra loro c’erano molte donne e bambini”. L’imbarcazione trasportava circa 850 persone, di cui almeno 578 sono sopravvissute. Saranno portate in campi per i rifugiati dove saranno assistite. L’incidente, ha detto il portavoce, “sembra uno dei peggiori e più gravi per numeri di morti tra quelli accaduti quest’anno nel mar Mediterraneo”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin