Firenze, proposta per inserire il reato di omicidio stradale sul codice

La proposta che vede come primo firmatario il sindaco Matteo Renzi (PD) riguarda l’inserimento, nel codice penale, del reato di ‘omicidio stradale’ e di ‘ergastolo della patente’, ovvero la revoca a vita, per chi provoca un incidente stradale mortale mentre è alla guida sotto gli effetti di droga e alcol. La proposta di legge, presentata oggi in Palazzo Vecchio, rientra nel progetto ‘David’, promosso da Stefano, Stefania e Valentina, i familiari di Lorenzo Guarnieri, il giovane di 17 anni morto nella notte tra l’1 e il 2 giugno dello scorso anno in un incidente stradale causato da un uomo alla guida di uno scooter, risultato poi sotto l’effetto di alcol e droga. Si prevederebbero anche un aumento della pena dagli attuali 3-10 anni a 8-18 anni e l’arresto in flagranza di reato. Le firme da raccogliere sono 50 mila  (attivato per la raccolta anche un sito web); intanto il presidente della commissione trasporti della Camera, Mario Balducci ha dato, ai genitori di Lorenzo la disponibilità ad accogliere la proposta in Parlamento”.

Luca D’InnocenzoLa Scansione.net

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, proposta per inserire il reato di omicidio stradale sul codice Firenze, proposta per inserire il reato di omicidio stradale sul codice ultima modifica: 2011-06-01T20:49:27+00:00 da La Scansione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

1 commento per “Firenze, proposta per inserire il reato di omicidio stradale sul codice

  1. Angelo
    2 giugno 2011 at 08:12

    Sono perfettamente d’accordo, è un’iniziativa giusta.

    Sul fronte incidenti (come deterrente) lascerei le macchine sinistrate a bordo strada (dove non rappresentano pericolo)..forse la loro visione potrebbe far pensare di più a quello che potrebbe accadere se si guida a folle velocità o ubriachi/drogati.

Commenti chiusi.