Spiagge, divieto di accesso a chi sta in carrozzina

Passerelle per disabili

Sta per arrivare l’estate. C’è chi frequenta le spiagge ed il mare normalmente ma ci sono anche persone che si muovono in carrozzina e hanno maggiori difficoltà per accedere. In questi anni sul territorio comunale di Vibo Valentia per permettere a chi è in carrozzina di frequentare le spiagge, l’amministrazione comunale sia le passate o nuove, mettevano le passerelle in legno o addirittura un anno in cemento. Nella frazione Bivona ne sono rimaste in due zone. Poi hanno pensato di farle in legno. Ma l’inconveniente è dietro l’angolo: sono scivolose come un sapone. Nel 2009 il Comune ha acquistato due sedie Job che permettono di accedere sulle spiagge ed entrare in acqua, custodite in un lido di Vibo Marina. Erano gratuitamente al servizio delle persone con difficoltà agli arti inferiore,  poi è stata adottata la scelta discutibile di custodirle in un lido privato quando è notorio che devono essere gli stabilimenti balneari stessi a dotarsi degli ausili passerella e sedie job o simili. Anche perché il servizio del lido non è gratuito. Sarebbe quindi opportuno che le sedie venissero affidate ad una associazione di volontariato per consentire a chi è in carrozzina di frequentare la spiaggia pubblica. Rivolgiamo un appello tramite il giornale a tutti i comuni rivieraschi ed ai lidi o stabilimenti  balneari: fate passerelle e mettete delle sedie job o simili, e fare percorsi  anche per persone non vedenti, servizi  igienici. Le spiagge devono essere davvero per tutti!

Francesco Contartese

9 su 10 da parte di 34 recensori Spiagge, divieto di accesso a chi sta in carrozzina Spiagge, divieto di accesso a chi sta in carrozzina ultima modifica: 2011-05-31T05:11:30+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0