Torino, un errore aderire al presidio Cisl in Val Susa

“Crediamo che in questo momento sia un errore organizzare manifestazioni in Val Susa, in quanto il pericolo evidente è quello di aumentare la tensione. Nessuna forma di violenza è giustificabile, da qualsiasi parte provenga. Tuttavia, pensiamo che si poteva evitare il presidio organizzato dalla Cisl, che non nasce neanche con l’accordo di tutte le organizzazioni sindacali. Oggi  apprendiamo dell’adesione del Partito Democratico a questa manifestazione. Ogni forza politica può legittimamente esprimere le proprie posizioni, ma dato l’imbarbarimento generale del clima, che sembra  giustificare l’uso della forza solo se va in una direzione, piuttosto che in un’altra, sarebbe invece auspicabile un atteggiamento di richiamo alla responsabilità collettiva, indipendentemente dalla posizione pro o contro l’opera”. Lo scrive in una nota Monica Cerutti, Sinistra Ecologia Libertà, consigliere regionale piemontese.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0