Roma invasa da 40 mila palermitani

Un esodo di massa per spingere il Palermo a vincere domenica sera la Coppa Italia. In casa rosanero, dopo Balzaretti e Migliaccio, anche Acquah ha recuperato dall’infortunio che ne aveva messo in dubbio la presenza nella finalissima. Il giovane centrocampista africano, vittima domenica scorsa contro il Chievo di un trauma distorsivo alla caviglia sinistra, si è allenato regolarmente con i compagni. Squalificato Bacinovic, Acquah giocherà sin dal primo minuto in un centrocampo completato da Migliaccio e Nocerino. In difesa sarà Munoz a sostituire Bovo (anche lui appiedato dal Giudice Sportivo), mentre in avanti Pastore giocherà alle spalle delle punte Pinilla ed Hernandez. Miccoli ed Ilicic andranno inizialmente in panchina. Dopo la rifinitura di questa mattina, nel primo pomeriggio è prevista la partenza a bordo di un volo charter che porterà a Roma, non solo la squadra ed il tecnico, ma anche i familiari dei giocatori e tutti i dipendenti della società. Il presidente del Palermo Zamparini è fiducioso: “Noi il nostro obiettivo principale l’abbiamo raggiunto, che era quello di centrare la finale di Coppa Italia per accedere alla Europa League e saltare i primi turni della stessa Tim Cup. Adesso siamo davanti all’insperato e io sono rilassato. Spero questa tranquillità di riuscirla a trasmettere alla squadra. Io sono convinto che abbiamo il 50% di possibilità di vincere anche perché loro avranno Eto’o e Snejider ma non hanno Pastore e Ilicic. Certo, al Palermo manca quella mentalità che ti fai in 20-30 anni di successi, ma credo molto in Delio Rossi. Perché lui sa vincere queste sfide, anzi, direi che è più forte in queste sfide che in campionato”. Il patron dei rosanero ringrazia poi i 40 mila che sono arrivati a Roma. “Non solo da Palermo, ma anche dall’Europa e d’oltreoceano, perché il Palermo rappresenta l’affetto per la loro città ed è per questo che quando qualcuno dice che Palermo ha lo stesso bacino d’utenza del Bologna mi arrabbio”. Zamparini sarà a seguire la finale domenica sera all’Olimpico ed è pronto a soffrire. “So che perderò questa tranquillità che ho adesso. Accadrà all’inizio della partita quando vedrò l’ansia dei palermitani e vedere la loro, renderà ansioso anche me”. Probabili formazioni: Palermo (4-3-1-2): Sirigu; Cassani, Munoz, Goian, Balzaretti; Migliaccio, Nocerino, Acquah; Pastore; Pinilla, Hernandez. Inter (4-2-3-1): Julio Cesar; Nagatomo, Lucio, Ranocchia, Chivu; Zanetti, Motta; Stankovic, Kharja, Etòo; Pazzini.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0