Barletta, presto una nuova scuola secondaria

Va in porto ed in dirittura di arrivo l’impegno assunto dal sindaco con la Provincia di Bari (all’epoca della giunta Divella con Segretario Generale  Michele Petruzzellis) per la realizzazione a Barletta di un nuovo plesso di Scuola secondaria di secondo grado per la capacità ricettiva di 30 aule. Ecco la cronistoria degli atti, così come diffusa dall’Ufficio Stampa del Comune di Barletta: con deliberazione di Giunta comunale n. 93 del 27.05.2008 si esprimeva parere favorevole a tale realizzazione individuando un’area comunale di 19.495 mq a ridosso della zona della nuova 167; con deliberazione della Giunta provinciale n. 210 del 4.12.2008 veniva approvato il progetto preliminare dei lavori di “Realizzazione di un nuovo insediamento scolastico di 30 aule nel comune di Barletta” mediante la procedure di leasing finanziario, procedendo con successiva determinazione n. 1862 del 9.12.2008 del Servizio Edilizia 1 alla indizione di procedura aperta per l’affidamento dell’appalto in oggetto da aggiudicare con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa; la procedura concorsuale registrava con determinazione dirigenziale n. 1150 del 3.9.2009 (da parte sempre del Settore Edilizia 1 della Provincia di Bari aggiornata negli assetti dalla nascita della Provincia Barletta Andria Trani) l’aggiudicazione definitiva dell’ “Affidamento, previa acquisizione del progetto definitivo in sede di offerta, dell’appalto misto di lavori e servizi per la progettazione esecutiva, la realizzazione e la locazione finanziaria (leasing in costruendo) di n.5 edifici scolastici nei comuni di Barletta, Casamassima, Canosa, Ruvo e Terlizzi”, all’Ati tra le Imprese Salvatore Matarrese SpA, capogruppo mandataria, e Tecnoimpianti Srl, quali soggetti realizzatori  e la Banca Infrastrutture Innovazione e Sviluppo Spa quale soggetto finanziatore per il 100% del leasing finanziario; con successiva deliberazione del Consiglio comunale n. 45 del 27.11.2009 si dava corso all’alienazione in favore della Provincia di Bari dei suoli la cui consistenza veniva contenuta in 17.843 mq al prezzo di € 44.16 /mq; con nota n. 3498 del 31.5.2010 la Provincia di Bari, a seguito dell’incontro con il Sindaco di Barletta del 27.05.2010, ha confermato la necessità dell’Amministrazione provinciale – in relazione al patto di stabilità – di acquisire il suolo su cui sorgerà l’edificio scolastico con il pagamento del 10% (pari a € 77.204,93) all’atto dell’immissione in possesso e del restante 90% (paria € 694.844,35) a costruzione realizzata (giusta deliberazione di Giunta comunale del 7.8.2010 di accettazione del differimento del pagamento); in data 30.11.2010 presso il notaio di Bari dott. Amoruso é stato sottoscritto l’atto di trasferimento a firma dell’ing. Longano (Comune di Barletta) e dell’ing. Anastasia (Provincia di Bari). L’iter procedurale, tra l’altro degno di molteplici positive attenzioni a livello nazionale per la particolare procedura di leasing finanziario in costruendo attivata, ha registrato tempi lunghi per motivazioni afferenti alla nascita della nuova Provincia e, soprattutto, per la necessità di adeguare la progettazione esecutiva alla sopravvenuta nuova normativa riguardante il rendimento energetico in edilizia (Dpr 59/2009 – Gu del 10.06.2009). Costo complessivo per i lavori che ricomprendono i 5 edifici é di € 8.408.689,17 oltre Iva ed oneri finanziari che determinerà un canone presunto per i 15 anni di locazione di € 433.567,76 oltre Iva del 20 %. “Sono molto soddisfatto – ha evidenziato il Sindaco di Barletta, Nicola Maffei – di questo risultato per il quale ho lottato a lungo in prima persona. La mia vicinanza al mondo della scuola è parte della mia storia personale e in questi mesi io stesso ho preso posizione sulla necessità di riconsegnare centralità nel dibattito politico al tema della formazione, soprattutto in tempi di smantellamento della scuola pubblica da parte della Ministro Gelmini e di sempre minori risorse destinate al mondo scolastico, della ricerca, della cultura e formazione, da parte di questo Governo. Barletta aveva necessità, dopo oltre venticinque anni, di potenziare e migliorare la propria offerta strutturale scolastica superiore, e questa nuova struttura contribuirà a creare le condizioni migliori per dare all’intera comunità scolastica l’habitat migliore per una offerta formativa di sempre maggiore qualità”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Barletta, presto una nuova scuola secondaria Barletta, presto una nuova scuola secondaria ultima modifica: 2011-05-26T17:04:47+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0