Wojtyla, la statua non piace alla Polverini

La statua di papa Wojtyla ad opera di Olivero Rinaldi, inaugurata alla stazione Termini di Roma, non piace a molti e ha sollevato innumerevoli critiche tant’è che lo stesso sindaco Gianni Alemanno anticipato l’intenzione di rimuoverla. Parere contrario alla statua viene anche dal Governatore del Lazio Renata Polverini. “Non mi pare che sia somigliante e penso che se deve ricordarci Giovanni Paolo II questo sia il minimo. Mi pare che il sindaco Alemanno abbia chiarito che se non è apprezzata dalla città, e non mi pare che lo sia, si può intervenire. Questa statua ricorda una persona che Roma e il mondo ha amato tantissimo ed è in un posto importante, dove passano milioni di persone, ed è ovvio che se la statua non è apprezzata non va bene”. Intanto Alemanno tiene a precisare in una nota che “la sovrintendenza comunale ha fatto tutto un iter totalmente indipendente e senza pressioni politiche, e questo iter aveva dato esito positivo, coinvolgendo sia le autorità religiose sia il Ministero che gli altri. La statua è stata donata dalla fondazione Angelucci. Il Comune si è limitato a prendere atto delle richieste della Fondazione, e di quelle che erano le autorizzazioni della sovrintendenza. Questo non toglie che il giudizio finale deve darlo la gente. Se questa statua non piace interverremo in qualche modo togliendola”.

Un pensiero riguardo “Wojtyla, la statua non piace alla Polverini

  • 25 maggio 2011 in 20:39
    Permalink

    …..visto che alla Polverini non piace, speriamo che la tolgano di mezzo quella cosa informe!

I commenti sono chiusi