Reggio Calabria, maxi operazione anti mafia

Maxi operazione dei carabinieri in Calabria, Lombardia, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna contro esponenti della ‘ndrangheta: 42 le ordinanze di custodia cautelare emesse su richiesta della Procura distrettuale antimafia di Reggio Calabria nei confronti di altrettanti affiliati alle più importanti cosche di Reggio Calabria e dei comuni limitrofi. Alle persone coinvolte nell’operazione “Meta” vengono contestati i reati di associazione mafiosa, estorsioni, turbata libertà degli incanti. Le indagini hanno consentito di ricostruire gli assetti criminali di Reggio Calabria, documentando gli accordi tra i clan Condello e De Stefano Libri, un tempo contrapposti e oggi alleati per comuni interessi. è stata accertata la costituzione di un organismo decisionale al vertice del quale c’erano Pasquale Condello detto “Il supremo”, arrestato il 18 febbraio 2008 dopo 18 anni di latitanza, e Giuseppe De Stefano. I militari hanno sequestrato beni, mobili e immobili, per un valore di cento milioni di euro: erano nella disponibilità delle due cosche Condello e De Stefano Libri.
9 su 10 da parte di 34 recensori Reggio Calabria, maxi operazione anti mafia Reggio Calabria, maxi operazione anti mafia ultima modifica: 2010-06-23T07:21:00+00:00 da Antonio Nesci
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0