Parma investe in eco-compattatori per lattine e bottiglie di plastica

La strategia del sindaco Federico Pizzarotti punta ad incentivare una corretta gestione dei rifiuti. Il primo cittadino ha tenuto a battesimo in piazzale Boito il primo dei 5 eco-compattatori per lattine e bottiglie di plastica nella campagna “Le buone pratiche di Eco il Tricheco”: ECOlogico, ECOnomico ed ECOparma”.

Luoghi frequentati da giovani

I nuovi eco-compattatori sorgono in aree frequentate da giovani. Per la giunta è un messaggio per invitare a contrastare l’abbandono dei rifiuti ed incentivare il riciclo.

Riciclando si ha un vantaggio economico

I cittadini possono riciclare bottiglie in PET e lattine di alluminio e, identificandosi con il codice fiscale, accumulare un ritorno in soldini. Attivano il wi-fi gratuito nel giro di 50 metri e permettono di ricaricare la batteria del cellulare. Possono contenere 500 bottiglie compattatate ma la loro capacità è espandibile.

parma-ecocompattatore

Passando sul lettore il proprio codice fiscale, è possibile accedere a 3 vantaggi: uno sconto da utilizzare presso i punti vendita convenzionati, eco-punti da utilizzare nei negozi aderenti al progetto attraverso l’iscrizione a begeo.it. e, in terzo luogo, scaricando l’app 2Pay, per ogni conferimento, l’eco compattatore regala per ogni bottiglia o lattina un centesimo da spendere presso i punti vendita convenzionati. Maggiori informazioni su 2pay.it”.

Posizionati in 5 zone “green”

I nuovi totem sono allocati in Via Farini, Via Garibaldi (angolo Piazzale della Pace), Vicolo Santa Maria (angolo Via Kennedy – ingresso Università), Via Usberti (Ingresso Campus) e in Piazzale Boito, dove il primo è già in funzione.

0
SHARES
0