Bagno a Ripoli. E’ morta Valentina moglie di Roberto Mantione

I vicini di casa si sono prodigati a portare via le macerie per provare ad estrarre la donna finita sotto la villetta di Villamagna. Dopo ore di ricerche il corpo di Valentina Mantione è stato individuato. L’abitazione fa parte di un borgo colonico in località Nutrice nel Comune di Bagno a Ripoli sulle colline di Firenze. Il giorno dopo la tragedia grande dolore a Bagno per la perdita di una mamma di soli 35 anni (leggi qui).

Bilancio: un morto e tre feriti

Nella palazzina abitava la famiglia di Roberto Mantione (4 persone): marito e moglie e le loro due bambine (Gemma e Cristal). Il padre e una bimba sono stati estratti vivi dalle macerie, l’altra figlia si è invece messa in salvo da sola. Il corpo della madre è stato trovato sotto le macerie.

Feriti a Firenze

I feriti, con ustioni in varie parti del corpo, sono stati trasportati in ospedale a Firenze. Hanno riportato ustioni e una sospetta intossicazione l’uomo e le due figlie, 6 e 8 anni, coinvolti nel crollo. Il commerciante di animali esotici è stato trasportato all’ospedale di Careggi, le 2 bambine al pediatrico Meyer. La casa interessata dall’esplosione, una villetta unifamiliare, pianterreno e primo piano, è completamente crollata spiegano i vigili del fuoco.

“E’ come se fosse un terremoto”

E’ la descrizione dell’accaduto fatta dal sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini. Secondo il sindaco il crollo avrebbe provocato danni anche alle abitazioni vicine.

Roberto Mantione gestisce un negozio di animali domestici della vicina via Aretina, alla periferia sud di Firenze. Una delle bambine tratte in salvo, ha riferito il primo cittadino, è stata sottoposta ad un intervento chirurgico.

La dinamica

Gemma e Cristal, secondo una prima ricostruzione, si trovavano in giardino, mentre proprio la madre, Valentina, rientrando in casa, potrebbe aver innescato l’esplosione di gas accendendo una luce.

0
SHARES
0