L’Italia di Renzi è un paese dove gli italiani poveri possono rivolgersi solo alla Caritas

poveriIl rapporto 2016 della Caritas sulla povertà propone un’inevitabile riflessione che dovrebbe essere estesa al Governo Renzi. La povertà è a livelli mai visti soprattutto al Sud Italia dove a rivolgersi ai Centri della Caritas, sono soprattutto gli italiani che hanno superato gli immigrati. Su base nazionale sono gli stranieri (57,2%) ad affidarsi all’assistenza della Chiesa. Al Sud invece sono il 66,6% gli italiani che devono e possono contare sull’aiuto delle istituzioni religiose.

Centri Caritas: quarantenni i nuovi poveri

La generazione dei quarantenni è quella più colpita dalla povertà senza distinzione tra uomini e donne. I disoccupati e inoccupati insieme rappresentano il 60,8% del totale. Mentre prima il tasso di povertà colpiva soprattutto la popolazione anziana, adesso i nuovi poveri sono soprattutto i quarantenni.
Tant’è che il Comune di Milano ha messo in campo una tessera di emergenza per le persone in difficoltà. Ma gli enti locali da soli possono fare poco di fronte a questa emergenza.
9 su 10 da parte di 34 recensori L’Italia di Renzi è un paese dove gli italiani poveri possono rivolgersi solo alla Caritas L’Italia di Renzi è un paese dove gli italiani poveri possono rivolgersi solo alla Caritas ultima modifica: 2016-10-17T11:00:19+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento