Visita a sorpresa di Papa Francesco tra le macerie di Amatrice

Papa FrancescoPiccoli gesti che diventano grandi testimonianze. Papa Francesco riesce a comunicare tutta l’umanità della “sua” Chiesa. Un Pontificato all’insegna degli ultimi nello spirito francescano. Bergoglio si “scusa” con le popolazioni terremotate: “Non volevo dare fastidio, per questo ho lasciato passare un po’ di tempo”.

“Sono qui semplicemente per dire che vi sono vicino”

“Prego per voi. Vicinanza e preghiera, questa è la mia offerta a voi”. Sono le parole del Pontefice ad Amatrice, rasa al suolo dal terremoto del 24 agosto. Da parroco della Chiesa universale Francesco ha visitato la scuola e si ha camminato lungo Corso Umberto I tra le macerie.

Il Papa è accompagnato dal vescovo di Rieti, Domenico Pompili. La sua visita è giunto a sorpresa. Il Pontefice è atteso ad Arquata del Tronto, Accumoli e infine ad Assisi.

0
SHARES
0