Firenze, lo sportello bancomat dev’essere accessibile anche per i disabili

Lo ha stabilito la Cassazione, accogliendo il ricorso di un uomo di Firenze contro una filiale Unicredit, il cui sportello Atm era collocato in modo da non essere facilmente accessibile ai disabili.

La Cassazione ha ribadito che vanno rimossi tutti gli ostacoli architettonici e questo deve avvenire anche in mancanza di “norme regolamentari di dettaglio che dettino le caratteristiche tecniche che luoghi, spazi o componenti di un edificio, debbano avere per consentire l’accesso”.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone