E’ morto Gian Luigi Rondi presidente a vita dell’Accademia del cinema italiano

Lutto nel mondo del cinema e del giornalismo italiano. E’ venuto a mancare Gian Luigi Rondi, decano dei critici cinematografici, presidente dei David di Donatello.

Era nato a Tirano, in Valtellina, il 10 dicembre 1921, e

Aveva iniziato la sua carriera nel 1946 a 25 anni con “Il Tempo“. Per lui un crescendo di successi professionali. E’ stato direttore e presidente del Festival di Venezia e poi del Festival di Roma. Il critico di Tirano era Cavaliere di Gran Croce e Grande Ufficiale della Repubblica Italiana e Legion d’Onore di Francia.

Gian Luigi Rondi è stato protagonista della storia del cinema

Rondi ha scritto fino all’ultimo. Era presidente a vita dell’Accademia del Cinema Italiano e dell’Ente David di Donatello, che assegna il più ambito premio cinematografico italiano. Dal 1993 al 1997 era stato presidente della Biennale di Venezia, Presidente della Fondazione Cinema per Roma dal 2008 al 2012.

Testimone del boom di teatro e cinema

Ebbe modo di scrivere di Rosselini, Visconti, De Sica. Frequentava Nino Manfredi, Gassman, Mastroianni.

Fin dagli anni Cinquanta Rondi oltre che critico è sceneggiatore, e anche regista. Firma documentari come regista. Affermava con orgoglio di essere stato partigiano e antifascista.

0
SHARES
0