Ghat, italiani rapiti nelle mani di criminali comuni

I nostri connazionali, rapiti nel Sud della Libia insieme ad un italo canadese, sarebbero stati sequestrati da criminali comuni.

I 3 operai sono stati portati via da uomini armati ieri nella città di Ghat. Lo ha dichiarato il sindaco Gomani Mohamad Saleh, precisando che è successo in un’area in cui non sono attivi gruppi islamisti legati all’Isis o ad altre organizzazioni terroristiche.

“Il governo libico sta trascurando la vicenda dei lavoratori rapiti, non ci ha nemmeno inviato velivoli per le ricerche”, ha accusato il primo cittadino.

0
SHARES
0