Eboli, il ventenne Walter De Nigris morto folgorato a Capaccio Paestum

sicurezza lavoroUn terribile infortunio sul lavoro costato la vita ad un operaio morto folgorato a Capaccio Paestum in provincia di Salerno. La vittima proveniva da Eboli ed era impegnato con altri 3 operai di una ditta di costruzione a fissare un palo nel giardino di un’abitazione, si trovava nei pressi di alcuni cavi dell’alta tensione. Durante le operazioni di fissaggio del palo, si sarebbe creato un “arco elettrico” tra il palo stesso e i cavi dell’alta tensione. Folgorato, è morto sul colpo.

Walter De Nigris stava lavorando in un giardino privato

Stava collocando un palo della luce. D’un tratto è stato investito da una forte scarica elettrica che l’ha ucciso sul colpo. Colpiti dalla scossa anche gli altri 3 operai, subito trasportati ai nosocomi di Salerno, Battipaglia e Napoli. Uno di essi è in gravissime condizioni.

Secondo le prime indiscrezioni, De Nigris e gli altre 3 operai stavano sollevando il palo di collegamento elettrico, che sarebbe stato fondamentale per l’illuminazione esterna del palazzo. Quella scarica elettrica, dovuta forse al contatto del palo con i cavi elettrici, non ha lasciato scampo al ventenne-

Ad allertare i soccorsi sono stati altri operai che si trovavano nel cantiere. Gli operatori sanitari hanno subito iniziato le manovre di rianimazione; per De Nigris, però, non c’è stato nulla da fare. Gli altri ce l’hanno fatta, anche se uno versa in gravi condizioni all’ospedale di Napoli.

Il dolore del sindaco Italo Voza

Il sindaco Italo Voza, in relazione all’incidente di località Gromola, esprime, in una nota, il suo cordoglio. “A titolo personale, a nome della cittadinanza e dell’intera Amministrazione, invio i sentimenti di più commosso cordoglio alla famiglia della giovane vittima. Alle persone ferite e ricoverate in ospedale e alle loro famiglie va il più grande in bocca al lupo di una piena e rapida guarigione”.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+2Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone