Avetrana, Sabrina Misseri chiede gli arresti domiciliari in una comunità diocesana di Fabriano

Si torna a parlare del caso che ha scosso l’Italia nel 2010. Sabrina Misseri rimane in carcere. Il Tribunale del Riesame ha respinto la richiesta dalla difesa della ragazza tarantina contro la decisione della Corte d’assise d’Appello di non concederle gli arresti domiciliari in una comunità diocesana di Fabriano.

Sabrina Misseri è stata condannata all’ergastolo in primo e secondo grado per l’omicidio della cugina Sara Scazzi, il 26 agosto 2010 ad Avetrana.

9 su 10 da parte di 34 recensori Avetrana, Sabrina Misseri chiede gli arresti domiciliari in una comunità diocesana di Fabriano Avetrana, Sabrina Misseri chiede gli arresti domiciliari in una comunità diocesana di Fabriano ultima modifica: 2016-05-05T18:01:14+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone