Aprilia RS4 125, la sportiva pensata per i giovani

All’ultimo Motor Bike Expo di Verona ha brillato la stella dell’Aprilia RS4 125, la moto sviluppata per accontentare soprattutto le esigenze dei biker più giovani, che rappresenta la porta d’ingresso al mondo della società di Noale.

Aprilia RS4 125Gli appassionati di motociclette lo sanno bene: la stagione delle due ruote si inaugura a Verona, con il tradizionale Motor Bike Expo che riunisce i grandi marchi dell’industria internazionale del motociclismo, con oltre 70 appuntamenti nei tre giorni di kermesse, tra show, presentazioni, premiazioni, esibizioni, meeting, confronti e momenti di scuola guida nelle varie aree. E i numeri segnano il trionfo di questa edizione, cui hanno partecipato oltre 600 espositori e, soprattutto, oltre 150mila visitatori, ponendo la manifestazione al top della categoria custom a livello mondiale: tra gli spazi più apprezzati, quelli dedicati al settore delle special, dove il pubblico ha potuto ammirare 200 diverse moto, tra cui ha spiccato l’offerta di Aprilia.

Il meglio del made in Italy. Come detto, a Verona hanno brillato le proposte del gruppo Piaggio, presente sia con il marchio Moto Guzzi che, soprattutto, con quello dell’Aprilia, che ha esibito alcune novità, a cominciare dalla imbattibile RSV4 RF, che ha conquistato il titolo nella categoria Superstock 1000 FIM Cup, passando poi per il modello stradale della RSV4, per la naked Tuono V4 1100 Factory e la RSV4 RF Factory Works, ovvero un interessante progetto attraverso il quale il brand di Noale mette a disposizione degli “utenti comuni” la stessa tecnologia che ha portato alla conquista dei titoli iridati in Superbike e Superstock. La personalizzazione, d’altra parte, qui è di casa: se apriamo il ricco catalogo proposto da Omniaracing.net per la moto Aprilia RS4 125, ovvero il modello sportivo dedicato ai più giovani, che non vogliono rinunciare a velocità e cordoli, troviamo oltre 180 differenti accessori tra cui scegliere il componente giusto per arricchire il proprio veicolo.

Pezzi di qualità. Grazie a questo lungo elenco di accessori per Aprilia RS4 125, sarà possibile rendere la propria moto ancora più unica ed entusiasmante, in grado di assicurare tutte le emozioni del mondo racing sia su circuito che su strada: si va dai comandi leva frizione alle pinze freno, dai cavalletti ai terminali manubrio. Un modo interessante per dare un tocco ancor più caratteristico a una moto che, nonostante i 23 anni di vita, continua a essere un punto di riferimento per tutti gli amanti di velocità e stile: basta leggere i nomi dei piloti che hanno condotto alla vittoria i modelli della serie RS, ovvero i più grandi centauri degli ultimi anni, come Rossi, Lorenzo, Biaggi, Stoner, Melandri e il compianto Simoncelli.

Dettagli di stile e tecnica. La grande novità dell’Aprilia RS4 125 è nell’innovazione del motore, che per la prima volta è realizzato a quattro tempi con iniezione elettronica, e vanta inoltre 4 valvole e doppio albero a camme in testa, risultando però allo stesso tempo ecologico con consumi limitati. La carenatura, il cupolino e il codone sono esteticamente piacevoli e perfettamente aerodinamici, grazie all’accorta fase di sviluppo e ai test condotti nella galleria del vento, garantendo così sia la massima protezione che la minima resistenza all’aria, ideale per lanciarsi in velocità, sfruttando anche la sorprendente leggerezza del telaio in alluminio, rigido ma non pesante, già collaudato nelle gare del Campionato MotoGp. A rendere più aggressivo il look generale contribuisce anche il gruppo ottico anteriore, che riprende lo stile delle supersportive Aprilia di grossa cilindrata, riproducendone quasi fedelmente il triplo faro, mentre al posteriore il dettaglio originale è nel fanale a Led. Completano la dotazione di base la forcella Upside Down da 41 mm, il freno anteriore con pinza radiale a 4 pistoncini, e i cerchi da Gran Premio, mentre per quanto riguarda lo scarico i tecnici Aprilia hanno studiato una soluzione che consente la perfetta integrazione nella parte inferiore della carena, per migliorare ancor più la guida.

Condividi su:Share on Facebook2Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone