A Tito le elezioni dei comitati di quartiere

“Si sono svolte domenica 3 aprile, per la prima volta, le elezioni dei comitati di quartiere di Tito, uno strumento di partecipazione democratica approvato all’unanimità dal Consiglio comunale e rientrante negli obiettivi programmatici dell’amministrazione Cambia Tito”. E’ quanto si legge in un comunicato stampa del Comune.

“Circa seicento cittadini hanno partecipato alle elezioni, esprimendo la propria preferenza e dimostrando così la volontà di una partecipazione attiva alla gestione della cosa pubblica, contribuendo a determinare le scelte. Lo strumento, infatti, è stato fortemente voluto “per ridurre la distanza tra istituzioni e cittadini e rendere, in questo modo, più efficace l’azione amministrativa”, commenta il sindaco Graziano Scavone. Sono otto i quartieri in cui è stato suddiviso il territorio comunale. Per ognuno di essi è stato eletto un direttivo composto da tre rappresentanti, tra cui verrà nominato un presidente. I referenti porteranno le richieste e le problematiche di ciascuna zona, fornendo il proprio apporto per individuare, in maniera congiunta, le relative soluzioni. “Occorre adesso fornire chiara legittimità allo strumento e riempirlo contestualmente di contenuti”, continua il sindaco. Per questo, nei prossimi giorni partiranno una serie di iniziative che vedranno direttamente coinvolti i quartieri, per raccogliere segnalazioni e suggerimenti attraverso un dialogo costruttivo e continuo con tutti.

“Il filo diretto con i cittadini è un’ossessione costante di questa amministrazione”, conclude Scavone. “L’istituzione dei comitati di quartiere, insieme al consiglio comunale dei ragazzi, alla commissione mensa, agli incontri periodici di racconto e confronto sull’attività istituzionale, completa infatti la costruzione di un processo di partecipazione attiva promosso dall’amministrazione comunale sin dal proprio insediamento”.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone