Scrivendo un post offensivo su Facebook si rischia una condanna per diffamazione aggravata

Si rischia una condanna simile a quella a mezzo stampa. E’ quanto ha stabilito la Cassazione evidenziando come “postare un commento costituisca pubblicazione e diffusione di esso”.

La Cassazione ha confermato la condanna a 1500 euro di multa per un componente in congedo del corpo militare della Croce Rossa che diffamò l’ex commissario straordinario della Cri.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone