Milano, Tajani: “In passerella contro gli stereotipi di genere, per la libertà delle donne e i diritti per tutti”

Tajani MilanoL’assessore alla Moda e Design, Cristina Tajani ha calcato, per la prima volta, la passerella delle sfilate milanesi grazie alla collaborazione con la stilista Chicca Lualdi.

“Un’iniziativa che ha lo scopo di lanciare un messaggio culturale contro gli stereotipi di genere e in favore della libertà delle donne rispetto a canoni di bellezza e femminilità imposti dall’esterno. Allo stesso tempo un gioco che ho voluto vivere e condividere con le altre donne che rappresentano e hanno unito due anime fondamentali della città, la moda e il design, come Gisella Borioli e Cristina Morozzi. In passerella ho voluto portare anche un messaggio in favore dell’estensione dei diritti civili, con una piccola spilla arcobaleno per chiedere che il Paese si spinga ancora più avanti sulla strada imboccata qualche giorno fa con il voto parlamentare sulle unioni civili. Un primo passo che non può considerarsi l’ultimo”.

Così l’assessore Cristina Tajani che aggiunge: “Auspico una moda che sia al servizio delle donne reali, e non viceversa. Per questo ho scelto dei capi molto pratici e portabili in tutte le occasioni, dal lavoro alle grandi occasioni. Un invito a tutti gli stilisti a riflettere sul valore anche culturale e civile della moda”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, Tajani: “In passerella contro gli stereotipi di genere, per la libertà delle donne e i diritti per tutti” Milano, Tajani: “In passerella contro gli stereotipi di genere, per la libertà delle donne e i diritti per tutti” ultima modifica: 2016-02-29T11:19:46+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone