Brescia, rete di pedofili nell’inchiesta anche Claudio Tonoli

Nell’ambito dell’inchiesta del sostituto procuratore Ambrogio Cassiani contro il giro di prostituzione minorile coordinata dalla Procura di Brescia, c’è anche Claudio Tonoli, il sieropositivo di 56 anni, arrestato già nelle scorse settimane dalla Polizia locale di Montichiari perché chiedeva di consumare rapporti sessuali non protetti.

A casa dell’uomo i vigili avevano trovato molti contatti sul telefonino ma anche su agende e quaderni. Già in occasione di quell’arresto gli investigatori spiegarono che il provvedimento rientrava in un’indagine più ampia e ancora in corso ma che “l’uomo andava fermato”.

Claudio Tonoli, due anni fa, era stato al centro di un caso giudiziario, quando un tredicenne raccontò di essere stato avvicinato dall’uomo che gli aveva mostrato immagini pornografiche.

Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone