Bolzano, nominati 8 nuovi medici di medicina generale

La carenza di medici specialisti che si registra a livello europeo riguarda anche l’Alto Adige ed in particolare il settore dei medici di medicina generale.

La carenza di medici specialisti che si registra a livello europeo riguarda anche l’Alto Adige ed in particolare il settore dei medici di medicina generale. Per questa ragione l’assessora provinciale alal sanità ed alle politiche sociali, Martha Stocker, è particolarmente soddisfatta di poter annunciare che il bando di concorso per medici di medicina generale, pubblicato in ottobre, ha consentito di stipulare la relativa convenzione con otto nuovi medici.

Il concorso per medici di medicina generale, indetto dalla Provincia nello scorso mese di ottobre, ha consentito di stipulare la relativa convenzione con otto nuovi medici che entro 90 giorni potranno avviare la loro attività rispettivamente a Bolzano, a Merano e circondario, Bressanone-Luson-Varna, Chiusa e circondario, Brunico-Perca-Gais, San Lorenzo-Falzes-Chienes-Terento.

“L’assistenza sanitaria sul territorio è una delle colonne portanti della riforma sanitaria provinciale. I medici di medicina generale svolgono in questo ambito un ruolo fondamentale e per questa ragione attribuiamo una notevole importanza alla copertura dei posti attualmente disponibili nelle vallate e nei paesi” afferma l’assessora provinciale, Martha Stocker.

“Il nostro obiettivo prioritario è quello di rafforzare l’assistenza sanitaria nel territorio” dichiara il direttore generale dell’Azienda sanitaria, Thomas Schael “ed i nuovi medici di medicina generale avranno l’opportunità di contribuire a questo processo con il loro impegno e le loro idee innovative”.

L’Azienda sanitaria sosterrà i nuovi medici di medicina generale nella ricerca di un ambulatorio adeguato alle esigenze e nelle questioni di carattere amministrativo. I posti ancora disponibili saranno messi a concorso nella prossima primavera.

 

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone