Un bidello dell’Alberghiero Alberini di Lancenigo avrebbe allungato le mani su una studentessa di 15 anni

Sarebbe successo, per come riportano i media veneti, nello spogliatoio dell’istituto alberghiero Alberini di Lancenigo l’antivigilia di Natale. Un bidello di 45 anni avrebbe allungato le mani su una studentessa di 15 anni.

La versione verrebbe confermata dalla vittima ma smentita dal collaboratore. La notizia è giunta dal Preside e poi dal dirigente scolastico provinciale che ha avviato un’indagine. L’uomo avrebbe avvicinato la studentessa con la scusa di farle gli auguri di Natale. Nello spogliatoio però le attenzioni si sarebbero tramutate in avances vere e proprie. La ragazzina, per sfuggire alle molestie, si sarebbe staccata da quell’abbraccio non voluto e avrebbe confessato l’accaduto tra le lacrime a un’amica, nonché compagna di classe.

Il bidello si sarebbe difeso dicendo di aver salutato la studentessa con due semplici e casti baci sulla guancia e nulla più.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone