Roma, rissa ad Ostiense davanti ad un locale notturno gravi due ventenni romani

Due giovani romani di 24 e 26 anni sono ricoverati in gravi condizioni dopo essere stati coinvolti in una rissa ad Ostiense davanti ad un locale notturno. Due fazioni si sono affrontate in un parcheggio. Ad avere la peggio i due ventenni colpiti da alcuni fendenti di coltello al torace. Poco dopo, al Pigneto, un altro uomo è stato aggredito davanti ad un’altra discoteca. E’ la polizia ad indagare sulle aggressioni.

Il personale della sicurezza del ”Goa”, in via Giuseppe Libetta, strada nota per la movida dove si affacciano diversi locali, si è rivolto alle forze dell’ordine. In pochi minuti sul posto sono accorsi alcuni equipaggi delle volanti e ambulanze. I due giovani erano in terra sanguinanti e faticavano a parlare a causa delle ferite. Gli infermieri hanno tamponato i tagli ed hanno trasportato i feriti in ospedale. Il giovane di 23 anni è entrato al pronto soccorso del San Giovanni in codice rosso. Stessa situazione per l’altro ferito al San Camillo. Gli aggressori sarebbero anche loro romani.

Si sarebbe passati dalle parole ai coltelli per un motivo banale. Molto probabilmente per una parola di troppo rivolta ad una ragazza di una delle due comitive. Pare che i feriti fossero in compagnia di altri due amici e sono venuti alle mani con un altro gruppo di ragazzi, almeno una decina. I feriti hanno descritto gli assalitori. Ci sarebbe anche qualche testimone che ha indicato alle forze dell’ordine i modelli delle auto usate dai fuggitivi. I feriti hanno una prognosi di 25 giorni. Anche loro sono stati denunciati per rissa aggravata.

Poco dopo altra violenza al Pigneto. Un uomo di 30 anni è stato aggredito da una persona davanti al locale Cohouse in via Casilina Vecchia al Pigneto.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, rissa ad Ostiense davanti ad un locale notturno gravi due ventenni romani Roma, rissa ad Ostiense davanti ad un locale notturno gravi due ventenni romani ultima modifica: 2016-01-24T10:17:33+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone