Bertinoro, lo speleologo Oscar Leandri trovato morto con un sacchetto di plastica stretto al collo

La macabra scoperta è stata fatta sabato alle 4.30. Lo speleologo Oscar Leandri,  54 anni di Bertinoro, disperso dalla serata di venerdì a Perticara, è stato rinvenuto in località Fosso del Fanante con un sacchetto di plastica stretto al collo con alcuni giri di nastro adesivo, le mani legate. L’uomo era ancora vestito con gli abiti abituali mentre il suo abbigliamento e attrezzatura da escursioni erano in auto.

Lo speleologo era partito nella mattinata di venerdì per un’escursione nella zona della Miniera di Perticara ma non è più tornato a casa e allora è scattato l’allarme. Sul posto erano intervenuti per le ricerche due squadre dei Vigili del Fuoco, con l’unità cinofila, il soccorso alpino e le Forze dell’Ordine.

I soccorritori erano riusciti ad agganciare il segnale del suo cellulare che risultava acceso, ma nonostante questo le ricerche si sono rivelate difficoltose e sono andate avanti fino a questa mattinata. Sul posto anche la polizia scientifica per i rilievi e la Magistratura.

0
SHARES
0