Catania, botti quindicenne perde tre dita, quarantenne un occhio, egiziano ustionato

E’ il bilancio dei botti di Capodanno nel Catanese. Dodici feriti, sei dei quali ricoverati con la prognosi riservata, ma nessuno in pericolo di vita.

Tra i casi più gravi un quindicenne al quale sono state amputate tre dita della mano sinistra, un uomo di 47 anni ha perso l’occhio destro mentre a un egiziano di 20 anni un petardo ha ustionato in maniera grave il piede destro. I pazienti più gravi sono ricoverati nell’ospedale Cannizzaro.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone