Tuglie, nell’incidente di Fasano morti Vito Muscatello, Rosetta Minerva e la nipotina di 5 anni

Si aggrava il bilancio dell’incidente stradale avvenuto in provincia di Brindisi. Al momento sono 5 i morti, tra cui una bimba, e diversi feriti. Il sinistro mortale si è verificato lungo la statale 379 che collega Brindisi a Bari, all’altezza di Fasano dove un autoarticolato con una cisterna carica d’olio si è ribaltato superando lo spartitraffico e finendo di traverso sulla carreggiata. Tre le macchine coinvolte.

Diversi i feriti in condizioni molto gravi. Il conducente dell’autoarticolato è rimasto illeso. Il tratto della superstrada è al momento chiuso. Oltre all’autocisterna che trasportava circa 270 quintali di olio, il cui conducente è rimasto illeso. Quattro delle vittime, appartenenti ad una famiglia di Tuglie nel Leccese,  viaggiavano a bordo di una Opel Zafira. ​Tra le vittime della Zafira ci sono Vito Muscatello e Rosetta Minerva. La bimba di 5 anni è morta all’ospedale di Ostuni (leggi gli approfondimenti). La quinta vittima era su una Toyota Aygo, mentre tre persone che viaggiavano su una Opel Corsa sono tutte sopravvissute. Una donna è ricoverata all’ospedale Perrino di Brindisi, in condizioni piuttosto serie.

9 su 10 da parte di 34 recensori Tuglie, nell’incidente di Fasano morti Vito Muscatello, Rosetta Minerva e la nipotina di 5 anni Tuglie, nell’incidente di Fasano morti Vito Muscatello, Rosetta Minerva e la nipotina di 5 anni ultima modifica: 2015-12-12T19:28:16+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone