Torino, confermata la riduzione dei flussi di traffico

I dati forniti oggi da Gtt, Extra.TO e 5T offrono un quadro sostanzialmente positivo della prima giornata del trasporto pubblico gratuito a Torino e una conferma per la giornata di oggi.

La società 5T presenta una mappa che evidenzia come si è distribuito l’uso dell’auto in città, dove è cresciuto il traffico e dove è invece diminuito.

La mappa – si legge nella nota di 5T – rappresenta visivamente la variazione percentuale tra i flussi di traffico registrati nella giornata di giovedì 10 dicembre 2015 e quelli registrati lo scorso giovedì 3 dicembre 2015 sulla rete urbana di Torino nella fascia oraria 05-24.

Come si evince dalla mappa, si è potuto registrare nella giornata di ieri un aumento dei livelli di traffico nelle zone periferiche della città e una diminuzione dei flussi nel centro città. In particolare un incremento considerevole dei flussi di traffico (tonalità rosso – arancione) si è registrato in prossimità dell’uscita della tangenziale Nord (presso uscita Savonera), presso le aree in prossimità dello Juventus Stadium (zona corso Grosseto), presso altre aree periferiche a sosta libera e nella parte sud della Città (presso piazzale Caio Mario e capolinea della linea 4). Sul resto del territorio cittadino, sono invece particolarmente evidenti le riduzioni di traffico (tonalità verde –giallo).

Si può pertanto ipotizzare – concludono i tecnici di 5T – che la gratuità dei mezzi pubblici urbani abbia favorito il cosiddetto “park&ride”, ossia l’utilizzo dell’auto per raggiungere la città dall’esterno e poi un utilizzo dei mezzi pubblici per raggiungere il centro cittadino.

Le variazioni sono calcolate sulla base del numero medio di veicoli/ora attraverso i sensori di traffico dislocati su tutta la rete urbana.

“Il risultato conferma la validità dell’operazione in quanto molti hanno approfittato della gratuità per ridurre l’utilizzo della propria auto lasciandola nei parcheggi di interscambio – ha commentato l’assessore all’Ambiente, Enzo Lavolta -. Con questa operazione otteniamo un coinvolgimento maggiore dei cittadini, abbiamo proposto loro di fare una scelta diversa a vantaggio di tutti e i risultati ci danno ragione”.

La nota di Gtt conferma le tendenze di ieri relative all’afflusso di passeggeri. Complessivamente si è registrato un incremento del flusso di passeggeri su bus, tram metro e treni che non ha comportato criticità al servizio.

In particolare si registra un notevole afflusso di persone sulle linee di superficie, 2, 4, 5, 10, 11, 15, 17, 18. Queste linee, nelle ore di punta di stamattina hanno viaggiato con una percentuale di carico intorno al 90%.

In metropolitana, il personale di controllo sta operando per dare informazioni e far transitare ai tornelli dedicati gli utenti senza biglietto. Si conferma la tendenza di ieri con un importante afflusso di passeggeri nelle stazioni di Porta Nuova, Porta Susa e XVIII Dicembre.

Un incremento dei passeggeri è riscontrato anche sulle linee SFMA (Torino-Caselle Aeroporto-Ceres) e SFM1 (Chieri-Torino-Rivarolo) e sulla rete bus extraurbana, del consorzio Extra.To, anch’esso partecipante alla giornata di gratuità.

In questi due giorni Gtt è impegnata con circa 900 mezzi e oltre 1600 autisti e guidatori tranviari. Il Consorzio Extra.To (18 aziende complessive) ha messo in campo circa 650 mezzi.

Infine, un’occhiata ai valori di Pm10: i dati di PM10 rilevati da Arpa Piemonte nelle centraline di Lingotto e Rubino, se confrontati; dimostrano che ieri erano leggermente più bassi dell’altro ieri.

A TO-Lingotto 42 mcg/m3 il 10/12 contro 46 mcg/m3 del 09/12.

A TO-Rubino 54 mcg/m3 il 10/12 contro 58 mcg/m3 del 09/12.

9 su 10 da parte di 34 recensori Torino, confermata la riduzione dei flussi di traffico Torino, confermata la riduzione dei flussi di traffico ultima modifica: 2015-12-11T15:00:37+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento