Espulso un marocchino di 35 anni che viveva a Milano

A dare la notizia il Ministro dell’Interno Angelino Alfano. Gli espulsi dalla fine dello scorso anno sono così diventati 61.

In merito all’accentuato ricorso allo strumento dell’espulsione, per quanto i sospetti jihadisti, Alfano ha riconosciuto che c’è un affievolimento delle garanzie ma – ha detto – “meglio il rimorso di aver espulso uno che non era un radicalizzato piuttosto che tenere in casa uno che magari ti mette una bomba”.

Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone