Sturno, il ventenne Ivano Famiglietti fa a pezzi i genitori con un’ascia

Efferato duplice omicidio in provincia di Avellino al confine tra Frigento e Sturno, in località Amendola. Un uomo di 27 anni ha ucciso i genitori, i coniugi Famiglietti. Due le ipotesi. Prima li avrebbe sedati poi li ha uccisi nel sonno con una accetta o con una zappa. Ma prende consistenza l’ipotesi di un raptus improvviso. Particolari comunque macabri, il tutto si è scoperto nella tarda mattinata di sabato, quando le forze dell’ordine sono state allertate da un’altra figlia delle vittime che non riusciva a contattare i genitori.

Indagano i Carabinieri delle locali stazioni insieme alla Compagnia di Mirabella Eclano e coordinati dal capitano Madaro. Sul posto anche i militari di Ariano e uomini della Polizia.

Il ragazzo si chiama Ivano Famiglietti ed era stato in cura per problemi psichici. E’ il terzo di quattro figli. Avrebbe confessato in mattinata l’orrendo delitto davanti ai militari. Choc nelle due comunità. In passato il presunto assassino aveva tagliato una statua di San Michele in una chiesa di Sturno.

9 su 10 da parte di 34 recensori Sturno, il ventenne Ivano Famiglietti fa a pezzi i genitori con un’ascia Sturno, il ventenne Ivano Famiglietti fa a pezzi i genitori con un’ascia ultima modifica: 2015-11-14T16:49:45+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento