Calze elastiche a compressione graduata: cosa sono come sceglierle

185

Le calze elastiche a compressione graduata sono dispositivi medici che vengono spesso consigliati dallo specialista o dal chirurgo perché consentono di prevenire o trattare l’insorgere di disturbi circolatori come vene varicose, trombosi e via dicendo. Parliamo di indumenti che al giorno d’oggi si possono trovare in molteplici varianti e si riescono ad acquistare comodamente anche online. In molte però chiedono consiglio su quale sia la tipologia di calza più adatta alle proprie esigenze e, proprio per tale ragione, oggi chiariremo ogni dubbio con una breve guida alla scelta del modello giusto in base alle specifiche necessità.

Calze elastiche: il livello di compressione

Le calze elastiche disponibili oggi in commercio si distinguono innanzitutto in base al loro livello di compressione e questo è il primo dettaglio da non sottovalutare. Se è stato uno specialista a consigliare l’utilizzo delle calze elastiche, magari in seguito ad un intervento chirurgico o per via di una specifica patologia da trattare, allora bisogna attenersi alle indicazioni fornite dal medico. Se invece si vogliono acquistare delle calze elastiche a scopo preventivo, per eliminare la sensazione di pesantezza alle gambe, attenuare i sintomi delle vene varicose e via dicendo, conviene scegliere un modello che abbia un livello di compressione leggero, pari a 12/15 mmHg.

È importante evitare di indossare delle calze a compressione eccessiva se non sono state prescritte, in quanto potrebbero provocare problemi anziché fare bene.

Calze elastiche: lo spessore

Le calze elastiche a compressione graduata si trovano di vari spessori e la scelta in questo caso dipende dalle indicazioni del medico o del farmacista. I denari delle calze corrispondono ad un grado di compressione graduata. Le calze elastiche 70 denari hanno una compressione di 12/15 mmHg, ideali per coloro che vogliono indossare dei collant a compressione graduata preventivi.

Esistono però modelli molto più leggeri, da 30 denari, che lasciano intravedere maggiormente la gamba e risultano più adatti alla stagione calda perché più freschi, così come si possono trovare in commercio calze a compressione graduata opache o coprenti, fino a 140 denari.

Calze a compressione graduata: colore e fantasia

Indossare delle calze a compressione graduata preventive non significa necessariamente rinunciare all’eleganza e al look. Al giorno d’oggi, infatti, alcuni marchi ormai famosi come Solidea propongono modelli con fantasie e colorazioni particolari, che si prestano benissimo ad essere indossati in qualsiasi occasione e che non sembrano dei dispositivi medici. Si possono dunque scegliere le proprie calze in base ai gusti personali e agli abiti che vengono abbinati, senza rinunciare all’estetica.

I modelli open toe per l’estate

Per l’estate è possibile anche trovare dei modelli di calze a compressione graduata open toe, che presentano una punta aperta ad infradito. Le dita dei piedi rimangono infatti libere e questo consente da un lato di ottenere una maggiore libertà di movimento e di traspirazione e dall’altra di poter sfoggiare sandali e scarpe estive senza alcun problema.

Le calze elastiche ormai si trovano in moltissime varianti e non esiste ragione per rinunciare ad indossarle, anche perché i benefici che si possono ottenere sono davvero importanti.