Un fine settimana a Firenze: quali sono i luoghi da non perdere

2029

L’Italia è un paese dalla bellezza superba, un luogo unico al mondo dove bellezze artistiche e naturali si mescolano in un tutt’uno rendendola unica al mondo. Sono tante le città ricche di storia e arte che richiamano ogni anno milioni di visitatori provenienti dagli angoli più disparati del mondo, attratti dalla bellezza dei nostri monumenti e delle opere architettoniche risalenti a svariati secoli fa.

Un patrimonio unico, infinito, di cui alcune città ne sono la più autentica testimonianza. Tra queste, una citazione particolare la merita Firenze, “culla del Rinascimento”, una delle città più belle e suggestive del mondo, dove arte, storie e romanticismo diventano un tutt’uno. Un luogo magico, che ciascuno di noi dovrebbe visitare perlomeno una volta nella vita, perché no, anche in compagnia di qualche bellissima escort Prato.

Le meraviglie del centro storico

I luoghi da ammirare sono certamente molti. E dedicare un week-end intero alla visita del capoluogo toscano, rappresenta la soluzione ideale per poter visitare, compiutamente, tutte le meraviglie che è in grado di offrire a chiunque la visiti. Il cuore della città è la centralissima Piazza Duomo, famosa in tutto il mondo per la propria maestosa bellezza.

Un luogo unico che offre ai turisti emozioni irripetibili, grazie alla possibilità di poter ammirare, in un batter d’occhio, di tre meraviglie di inestimabile valore artistico: Il Duomo (la Cattedrale di Santa Maria del Fiore), il Campanile di Giotto (la torre campanaria del Duomo) e il Battistero. È consigliato, inoltre, recarsi sulla cima del Campanile, dove si può ammirare una visuale mozzafiato di Firenze e gustarsi la magnificenza del capoluogo toscano.

Il simbolo del Rinascimento Fiorentino, però, è senza alcun dubbio la Basilica di Santa Maria Novella, nonostante sia stata creata tra il 1200 e il 1300 e richiami fortemente elementi dell’architettura gotica. Al suo interno sono presenti opere di grande pregio realizzate da alcuni grandi nomi della storia dell’arte come Masaccio, Giotto e Brunelleschi.

Rientrando nel cuore del centro storico, un luogo da non perdere è Piazza della Repubblica, facilmente raggiungibile dopo aver percorso l’elegantissima Via degli Speziali. In questo luogo è presente la arcinota “Fontana del Porcellino”, così chiamata nonostante la scultura rappresenti un cinghiale: inserendo una moneta al suo interno, qualora scendesse nelle grate sottostanti, saremmo baciati dalla Dea Bendata.

Le grandi opere artistiche

Poco distante dalla Fontana del Porcellino troviamo Piazza della Signoria, che contiene al suo interno un numero infinito di beltà artistiche come Palazzo Vecchio, la Fontana del Nettuno e la Loggia del Lanzi, dove è sito il celebre bronzo del Perseo di Benvenuto Cellini. In Piazza della Signoria, poi, sono presenti il Corridoio Vasariano e la Galleria degli Uffizi, dove vengono custodite opere di grandi nomi come Cimabue, Giotto, Leonardo da Vinci, Michelangelo e Raffaello.

Una zona di fortissimo richiamo turistico, di grande impatto emotivo e romantico, è certamente quello del Ponte Vecchio, dove sono ubicate le più antiche botteghe orafe. Il Ponte, però, è noto perché offre un suggestivo spaccato della città di Firenze, un autentico simbolo noto e famoso in tutto il mondo: non sono pochi i turisti che, recandosi nel vicino Ponte Santa Trinità, scattano suggestive foto di Ponte Vecchio.

Un’altra meta imperdibile è Piazza Santa Croce, un luogo di grande effetto scenico dove ogni anno, nel mese di giugno, si svolge il Calcio Storico Fiorentino, evento di grande richiamo turistico ed estremamente sentito dai cittadini del capoluogo toscano. Non troppo lontano dal capoluogo toscano, a circa 40 minuti d’auto, troviamo un’altra cittadina che si può visitare in poche ore: Prato.

Questa località toscana è famosa per essere stata, per lungo tempo, la città italiana non capoluogo di provincia più popolosa e il tessuto industriale legato al mondo del tessile, ma è in grado anche di regalare autentiche perle architettoniche come Piazza Duomo e la Cattedrale di Santo Stefano, oltre a fornire la possibilità di vivere una rilassante serata in uno dei tanti ristoranti toscani presenti, in compagnia, se si preferisce, delle più affascinanti accompagnatrici Simple Escorts Italia.