Trieste. La denuncia di Sinistra Italiana: il conteggio dei posti letto totali in terapia intensiva secondo i medici pare gonfiato

306

Sinistra Italiana Friuli – Venezia Giulia raccoglie la denuncia dei medici anestesisti del sindacato Aaroi Emac FVG: il conteggio dei posti letto totali in terapia intensiva secondo i medici pare gonfiato inglobando postazioni di altri reparti che nulla hanno a che fare con le terapie intensive. La regione ne dichiara 175 attivi, nella realtà dei fatti non sono più di 80. Questa sospetta falsificazione numerica incide sulla salute pubblica di tutti i cittadini della regione: questi parametri infatti sono fondamentali per assegnare i colori delle regioni.

“È la seconda volta che una denuncia degli anestesisti di Aaroi Emac svela i trucchi di una giunta più colpevole che incapace di gestire la pandemia e la salute in regione. Già in aprile gli anestesisti hanno rivelato come molti pazienti intubati non venissero calcolati nel computo delle intensive. Già quella volta il segretario di Sinistra Italiana, on. Nicola Fratoianni, ha presentato una interrogazione parlamentare che ha avuto come risultato l’invio degli ispettori del ministero della salute in regione”.

“Valutiamo di presentare una interrogazione parlamentare anche in questa occasione. Nel frattempo aspettiamo chiarimenti dal duo Fedriga – Riccardi. La nostra solidarietà più totale va ai lavoratori della salute: medici, infermieri, operatori socio-sanitari” dichiara il segretario regionale di Sinistra Italiana Sebastiano Badin.