Casali del Manco (CS) – Intervista a Francesca Pisani, Assessore del Comune di Casali del Manco.

585

In Italia, un comune su 8 è in dissesto o pre-dissesto. Da noi la situazione è differente”!La interlocutrice istituzionale, attraverso il nostro Giornale, compie una sintesi dell’attività fin qui svolta dall’Amministrazione comunale e fa opportuno riferimento anche all’esercizio delle deleghe di cui ha la titolarità. Deleghe, come vedremo, importanti e strategiche per alcuni settori operativi della macchina comunale. La Prof.ssa Francesca Pisani segue e consulta, da attenta lettrice, il quotidiano nazionale online:”Laprimapagina.it”!

Francesca PISANI – Assessore al Bilancio ed alle Politiche Sociali – Comune di Casali del Manco (CS).

Lei,Assessore,quale esponente della Giunta comunale – presieduta dal Sindaco, Stanislao (Nuccio) Martire – ha la titolarità di alcune Deleghe importanti : Bilancio – Lavoro – Gioventù – Politiche energetiche – Attuazione del programma – Politiche sociali – Politiche per la famiglia – Politiche per i diversamente abili. A più di tre anni dall’espletamento di queste importanti attività istituzionali, può fare una sorta di…sintesi su  quanto la sua attenzione e sensibilità – di casalina  e di esponente istituzionale – siano state adeguatamente dispiegate nell’esclusivo interesse della sua Comunità ?

Sono onorata, anzitutto, per l’incarico ricevuto e per le deleghe importanti che mi sono state assegnate. Un carico di responsabilità e di compiti che sto cercando di svolgere con attenzione, accurata dedizione, passione ed entusiasmo.

Casali del Manco (CS) – Il Gonfalone.

Quelli già trascorsi dall’insediamento degli Organi istituzionali sono stati anni intensi di impegnativo lavoro, ma sicuramente di grande gratificazione personale e dell’Amministrazione comunale. Ho dato tutta me stessa, fin dall’inizio del mandato ed è continuo l’impegno nell’esclusivo interesse dei casalini. In Italia, un comune su 8 è in condizione di dissesto o pre-dissesto, nel caso nostro la situazione è differente. Infatti, come è sancito dalle leggi dello Stato, ai Comuni istituiti a seguito delle procedure di fusione viene assegnato, per 10 anni, un contributo erariale – nel caso del Comune di Casali del Manco pari ad Euro 1.900.000,00.

Casali del Manco (CS) – Il Polo Sanitario si trova ubicato nella Località di Casole Bruzio.

Dunque, un Comune il nostro che non è in difficoltà finanziarie e questa situazione ha, senz’altro, comportato un vantaggio in quanto non solo si può garantire l’assolvimento delle funzioni e dei servizi indispensabili ma si può pure programmare, ovvero pianificare e stabilire obiettivi a lungo termine, ma anche a breve e a medio termine. In questi anni, abbiamo lavorato instancabilmente e abbiamo messo in campo adeguate azioni in diversi settori di intervento: cultura, istruzione e formazione, sviluppo locale, ambiente e lavori pubblici, turismo, sport e associazionismo, innovazione tecnologica, politiche sociali e welfare. In relazione a quest’ultimo ambito d’intervento, tanta è stata l’attenzione e diversi sono stati gli obiettivi raggiunti.

Casali del Manco (CS) – Loc. Casole B. – Panoramica da un punto di osservazione della Loc.Serra Pedace.

Può indicare alcune delle  azioni – sul piano della concretezza – messe in campo dall’Amministrazione comunale casalina?

Certamente! Abbiamo garantito attività di supporto ai percettori REI e RdC, nonché siglato i progetti formativi per i tirocinanti ex percettori di mobilità in deroga; stiamo riorganizzando il servizio di trasporto per persone con disabilità e per persone anziane che possono, però, già usufruire di un servizio efficace senza compartecipazione economica alcuna; abbiamo attivato presso il nostro Ente il Progetto di “Servizio Civile”, impiegando per un anno sei volontari, ed abbiamo anche avviato un Progetto di gemellaggio amministrativo su innovazione sociale giovanile, con il Comune di Napoli, che prevede l’erogazione di borse di studio in favore di giovani fino a trentacinque anni di età; in collaborazione con gli altri Comuni dell’ambito territoriale del Distretto socio-sanitario n. 1 di Cosenza, è stato attivato il servizio di assistenza domiciliare per le persone con disabilità; inizieranno – nei prossimi giorni – i lavori di adeguamento dei locali siti in località Pedace dove realizzeremo un asilo nido; in Bilancio, abbiamo previsto l’accensione di un mutuo per la riqualificazione di una struttura, sita sempre in località Pedace, dove realizzare un Polo socio-assistenziale e socio-sanitario.

Casali del Manco (CS)- Particolare della Piazza della Loc. Serra Pedace.

Assessore può illustrare, in sintesi, il Progetto di “ Housing Sociale ARCA”?

Molto volentieri! il nostro Ente, insieme ad altri Comuni, è entrato a far parte del progetto di “Housing Sociale ARCA” con l’obiettivo di individuare i nuclei familiari in condizioni di vulnerabilità e favorirne l’acquisizione di condizioni di autonomia socio-economica; prima dell’emergenza sanitaria abbiamo organizzato una serie di attività (pranzi sociali, viaggi culturali e termalismo) rivolte essenzialmente agli anziani, alle famiglie e ai giovani che non appena l’emergenza sanitaria cesserà verranno ripristinate; con risorse di bilancio, ogni anno, abbiamo erogato buoni spesa di Natale per le famiglie in difficoltà; in questi mesi di pandemia, grazie alle risorse economiche messe in campo dal Governo e dal nostro Comune, abbiamo erogato buoni spesa in favore delle famiglie e voucher ai commercianti che a causa del virus Covid-19 sono stati costretti a chiudere le loro attività economiche per lunghi periodi; per il secondo anno consecutivo, verranno organizzati su tutto il territorio comunale i centri estivi che rappresentano un’esperienza di crescita e di sviluppo fondamentale per i nostri ragazzi e, infine, abbiamo – in tempi brevi – realizzato nel nostro Comune un centro vaccinale così da dare a tutti i casalini la possibilità di potersi vaccinare nel Comune di residenza senza essere, così, costretti a spostarsi altrove. Dunque, dopo tre anni di mandato, sono tanti gli obiettivi raggiunti e altrettanti quelli che ci siamo prefissati e a cui stiamo lavorando con il Sindaco, Nuccio Martire, gli altri Assessori della Giunta e la maggioranza. Pertanto, ci aspettano altri anni di duro lavoro sempre a servizio della nostra comunità!

Casali del Manco (CS)-Il Complesso Monumentale del Convento di S.Francesco di Paola (Loc.Pedace) del XVII Sec. ( La magnifica Foto è di Marilena BARCA – 2021).

Assessore Pisani, in questi giorni, è stata impressa un’ulteriore accelerazione all’importante servizio di vaccinazione anti-Covid 19. Casali del Manco, con un’efficiente struttura a ciò preposta, ha inteso non restare indietro e fare tutto quanto il necessario per favorire il più possibile processi di solidarietà, unitamente ad azioni inclusive per rendere più agevole l’accesso ad alcune fasce di popolazione, soprattutto anziani e persone con conclamate fragilità sanitarie. Il Settore che a Lei afferisce ha predisposto ogni azione utile…

 In questi mesi decisivi sul fronte delle vaccinazioni anti Covid-19, abbiamo lavorato alacremente per permettere l’apertura, in tempi brevi, di un centro vaccinale sul nostro territorio comunale così da soddisfare le esigenze della popolazione ed evitare che ci si dovesse spostare, chilometri e chilometri, per sottoporsi a vaccinazione. Difatti, abbiamo immediatamente risposto all’appello dell’ASP di Cosenza e ci siamo subito attivati per allestire un presidio vaccinale a Casali del Manco, mettendo così a disposizione  il palazzetto dello sport sito in località Casole Bruzio, dove abbiamo subito predisposto un centro vaccinale accessibile sia ai casalini sia ai cittadini dell’intera provincia di Cosenza. Nella prima fase, sono stati vaccinati tutti i cittadini ultraottantenni (compresi gli over 80 non autosufficienti e allettati), poi si è passati a vaccinare le altre fasce della popolazione, nonché i meno anziani.

Un messaggio planetario per indicare la diffusione della Pandemia da Covid-19.

Il centro, attivo tre giorni a settimana, ci ha consentito di somministrare circa 250 vaccinazioni al giorno. Un ottimo lavoro di squadra che ci ha anche permesso di dimostrare quanto sia fondamentale la sinergia tra le istituzioni presenti su un territorio. Dunque, siamo davvero orgogliosi di aver contribuito, per quanto di nostra competenza, a una campagna vaccinale senza precedenti per la nostra Regione e per il nostro Paese. Abbiamo offerto alla cittadinanza un servizio efficiente e ben organizzato, per questo voglio ringraziare il Sindaco, il Responsabile dell’Ufficio Servizi Sociali, gli infermieri, i medici, i volontari delle associazioni del nostro territorio e i dipendenti comunali che si sono occupati della gestione del centro vaccinale.

Recentemente, una notizia ha campeggiato su alcuni Organi d’Informazione: “ Casali del Manco, Borgo del Benessere “! Si comprende, in questo caso, perché è stata utilizzata la definizione di ‘Borgo’…! Sì, perché, nella sostanza, Casali del Manco esprime la vocazione di un luogo da preferire, privilegiare, perché vivibile! Un posto da amare, magari dove risiedere stabilmente…! A pochi passi dalla Città capoluogo, ad un tiro di schioppo dal magnifico Altopiano Silano…! Una posizione geografica straordinaria ed invidiabile…! Ma per realizzare – nei fatti concreti – una Realtà autenticamente a misura d’uomo, dove la qualità della vita è effettivamente a livelli superiori…! Occorre fare ancora molto…! Può confermare ciò, Assessore PISANI ?

Casali del Manco, come tutti sapete, è un Comune nato nel 2017 dalla fusione di cinque municipalità (Casole Bruzio, Pedace, Serra Pedace, Spezzano Piccolo e Trenta), con oltre 10.000 abitanti e un’estensione territoriale di 167 kmq, di cui oltre 120 ricadenti nel Parco Nazionale della Sila. Un forziere di storia, cultura, testimonianze architettoniche e risorse naturali che confina con la città si Cosenza e si estende fino all’Altopiano Silano. Nel 2019, abbiamo deciso di aderire al progetto “Borghi del benessere” – promosso dall’Associazione Biologi Senza Frontiere – proprio perché consapevoli che si debbano mettere in campo una serie di azioni finalizzate alla valorizzazione del Borgo e alla promozione di uno sviluppo ecosostenibile. Infatti, tanto occorre ancora fare in questa direzione.

Altopiano Silano – Lorica (CS) – L’Alba sul Lago Arvo.

Anzitutto, è necessario offrire servizi di qualità, potenziare le infrastrutture, pensare ad una mobilità rispettosa della natura che quindi riduca l’inquinamento, limitare il consumo di suolo, riqualificare e rinnovare il tessuto urbano nel rispetto delle tradizioni, con particolare attenzione sia al recupero dei centri storici sia alle importanti implicazioni sociali che lo sviluppo urbano comporta a vari livelli, favorire l’aggregazione socio-culturale, porre al centro dell’azione politica ed amministrativa le persone, con specifico riguardo agli anziani, ai giovani, alle donne, agli immigrati, alle persone svantaggiate.

Assessore, può indicare  ( o anticipare) ai nostri affezionati  lettori de “Laprimapagina.it” l’essenza di una prossima iniziativa – evento che la vedrà impegnata? Siamo a conoscenza che Lei è un ‘ vulcano’  di creatività e , ad esempio, anche sul versante dell’Ambiente e della Cultura, il suo apporto non  si fa attendere…!

 Nonostante la pandemia, non ci siamo mai arresi alle difficoltà e abbiamo messo in campo  tante iniziative per provare a raccogliere le istanze dei cittadini. Per quanto mi riguarda, ho sempre provato a fare del mio meglio per essere vicina e solidale col nostro territorio, che amo profondamente.

Bacino Idrografico della Valle del Cardone dove scorre l’omonimo Fiume, affluente di destra del Crati. Il corpo idrico è candidato a Parco Fluviale in un’Idea – Progetto condivisa da Comitato Cardone ed Amministrazione di Casali del Manco. E’ al lavoro una specifica Commissione mista per attuare alcuni processi preventivi ed organizzativi per la Pianificazione dell’Area in questione.

In relazione alle mie deleghe, sono diversi i progetti ai quali stiamo lavorando e che si dovranno concretizzare da qui a breve, in ogni caso – lo abbiamo fatto in passato e così sarà anche nel futuro prossimo – l’obiettivo principale è quello di sostenere le iniziative rivolte alle persone più fragili e intercettare risorse affinché si possano soddisfare i tanti bisogni dei nostri cittadini. In particolare, nei prossimi mesi mi piacerebbe molto realizzare sul territorio comunale un centro diurno per anziani, così come sono consapevole di quanto sia importante garantire assistenza specialistica ai bambini e ai ragazzi con disabilità nelle scuole. Per quanto riguarda la cultura e l’ambiente, invece, ritengo siano due temi di cruciale importanza che sono legati indissolubilmente tra di loro, infatti la tutela dell’ambiente richiama necessariamente la diffusione di una certa cultura. Anche in questo caso, provo sempre a dare il mio modesto contributo e vorrei, ad esempio, ricordare l’ambizioso progetto di “Valorizzazione della Valle del Fiume Cardone” che questa Amministrazione sta portando avanti. L’obiettivo che ci auguriamo di raggiungere è quello di mettere in campo una serie di interventi di conservazione, recupero e valorizzazione del fiume Cardone che, nel complesso, ci consentano di realizzare un Parco Fluviale Multifunzionale.

Da Casali del Manco (CS), 16.08.2021