Calendario serie A: Crotone in trasferta contro il Genoa il 20 settembre, poi il Milan in casa la seconda giornata. La Juve allo Scida la quarta giornata

210

Le dichiarazioni di mister Stroppa dopo l’uscita del calendario:

“Le squadre occorre affrontarle tutte e nel migliore dei modi. Al momento il Crotone non è completo perché siamo appena in quattordici, meno della metà dell’intero organico. Questo è il mio unico pensiero. Quando saremo al completo penseremo al prosieguo del campionato e come affrontare gli avversari di turno. I presenti si stanno allenando bene e saranno pronti per l’inizio della stagione, anche se il numero ridotto di giocatori non consente di fare una determinata preparazione (amichevole). La partenza del Crotone sarà dignitosa con la squadra al completo e sono fiducioso che questo si verificherà prima della chiusura del calciomercato. In ogni caso per noi sarà un campionato molto difficile”. 

La tecnologia del sorteggio ancora protagonista “imparziale” degli accoppiamento delle squadre per le prossime trentotto partite, vede il Crotone impegnato sul terreno del Ferraris contro il Genoa. Per la squadra pitagorica, del presidente Gianni Vrenna, si tratta della terza stagione nella massima serie, dopo le precedenti edizioni del 2016/2017 – 2017/2018, e dodicesimo campionato consecutivo tra serie B e serie A (nove di B, tre di A). In Calabria e nell’intero Meridione, a parte il Napoli, non esiste altra squadra che possa vantare un simile percorso. Ciò dimostra come si possono raggiungere determinati traguardi attraverso una giusta programmazione fatta da persone competenti. Un esempio per tutta la politica crotonese che da decenni non riesce a risollevare la Città di Pitagora dal degrado in cui è precipitata, nonostante molti politici stanno “invecchiando” sugli scranni del Consiglio comunale ed alcuni pur di rimanerci non hanno difficoltà a cambiare casacca. Novità in assoluto del prossimo girone la presenza dello Spezia e del suo confermato tecnico Vincenzo Italiano. Quest’ultimo insieme ad Andrea Pirlo (ha sostituito Maurizio Sarri alla guida della Juventus) saranno gli unici allenatori a debuttare nel prossimo campionato.

Oltre ai campioni d’Italia, hanno cambiato tecnico: Parma (Liverani), Cagliari (Di Francesco), Torino (Giampaolo), Genova (Maran).

Il Crotone per il terzo anno consecutivo riparte con mister Stroppa che torna ad allenare in serie A dopo essere stato sulla panchina del Pescara il 2012.  

Fra diciassette giorni, esattamente il 19 settembre, il via ufficiale alla nuova stagione, Covid-19 permettendo,  tra ? vs ?. A differenza delle precedenti edizioni sarà una cavalcata con molti incontri infrasettimanali e con pochi giorni di riposo a Natale. Le soste saranno soltanto tre: 11 ottobre; 15 novembre 2020; 28 marzo 2021. Sei i turni infrasettimanali: 16/23 dicembre 2020; 6 gennaio/3 febbraio/21 aprile; 12 maggio 2021.

Ad imporre il tour de forge gli impegni europei per Nazioni rinviati al 2021. Il Crotone, stando alle dichiarazioni del presidente, si presenterà alla prima stagionale competitivo per trasmettere una buona impressione ai suoi tifosi. Al momento nessun arrivo è stato annunciato dopo l’apertura ufficiale del calciomercato, ma non mancano le trattative per l’arrivo di alcuni colpi grossi, qualcuno nelle prossime ore (il 26enne difensore argentino Licandro Magallan proprietà Ajax). Non potrà essere diversamente a proposito del rafforzamento della squadra, la serie A non consente di partire con il piede sbagliato, in particolare quando si deve iniziare la stagione contro un avversario qual è il Genova

L’unico evento negativo che, invece, accomuna tutte le squadre ad inizio stagione e non è dato sapere fino a quando, l’assenza del pubblico negli stadi. Per una società come il Crotone non è poca cosa dal versante economico.