Certificazioni di inglese, cosa sono e come ottenerle

161

Sempre più spesso per poter svolgere alcuni tipi di lavoro, o anche per poter accedere ad alcuni corsi, vengono richieste le così dette certificazioni di inglese.

Esistono diversi modi per poter ottenere queste certificazioni, soprattutto presso specifici enti certificatori, e i percorsi possono essere leggermente diversificati sia in base al proprio obiettivo, sia con riferimento al tipo di ente che si occupi di rilasciare la certificazione.

Certificazioni di inglese, i diversi livelli

Si è indicato come un ente certificatore possa sicuramente rilasciare la documentazione necessaria al fine di poter, ad esempio, ottenere un lavoro, oppure svolgere altre attività.

Bisogna specificare come le certificazioni riferite alla lingua inglese siano differenziate sulla base dell’età, del livello di studio della persona e anche con riferimento allo scopo per il quale si voglia ottenere la certificazione stessa.

Ad esempio, in alcuni casi per poter svolgere l’attività di insegnante non sarà sufficiente una normale certificazione, ma si dovrà ottenere un documento che specifichi anche la capacità legata all’insegnamento.

Si può indicare come, nella maggior parte dei casi, si parta da quello che è il livello base della conoscenza dell’inglese. Il certificato, in questo caso, indicherà che la persona avrà conoscenze base della lingua, sia dal punto di vista dell’espressione e comprensione scritta, sia per la conversazione.

Successivamente, si potrà passare a livelli più alti, che comprendono, ad esempio, i certificati validi a livello universitario o quelli per chi voglia avere un documento che consenta di svolgere lavori specifici.

In ogni caso, per essere sicuri di aver acquisito una certificazione di inglese corretta bisognerà sempre rivolgersi ad enti affidabili, e controllare che il proprio grado sia tra quelli riconosciuti dal Quadro Comune Europeo di Riferimento. Ad esempio, per la lingua inglese si parte dal livello A1 fino al livello C2.

Certificazioni di inglese e conoscenza oggettiva

In alcuni casi le persone possono aver appreso in modo autonomo la lingua inglese, eppure potrebbero non aver mai seguito un corso specifico con una certificazione.Ad esempio, un italiano potrebbe aver vissuto 10 anni in Gran Bretagna, apprendendo autonomamente e perfettamente la lingua inglese.

In questi casi, sarà possibile sicuramente indicare, ad esempio nel proprio curriculum, la conoscenza della lingua, pur senza un certificato. Nel caso in cui ci si proponga per un lavoro che richieda l’effettiva conoscenza della lingua, probabilmente il selezionatore si occuperà di accertare tale conoscenza, ad esempio in sede di colloquio.

Certificazioni di inglese per l’insegnamento

Infine, come si è già accennato, le certificazioni di inglese possono essere richieste per l’insegnamento.Chi voglia diventare insegnante dovrà sostenere un esame specifico e ottenere certificati come LCCI Pearson o la certificazione TESOL.

Questi non si occupano solamente di attestare la conoscenza della lingua inglese, ma anche di indicare che la persona ha acquisito tutte le nozioni necessarie al fine di insegnare ai propri studenti la lingua stessa. Ecco perché la formazione, e il successivo esame, per queste certificazioni saranno specifiche e sicuramente più particolari e approfondite rispetto a quelle generali.