L’allevamento dei cardellini e la loro alimentazione

1619

L’allevamento dei cardellini presuppone una serie di precauzioni a cui ci si deve attenere per favorire la longevità di questi animali. Per agevolare il loro accoppiamento, per esempio, è necessario mettere a loro disposizione una specifica alimentazione, basata su cibi che si caratterizzano per un apporto di proteine molto elevato: le larve di insetti e il pastone sono i punti di riferimento fondamentali da questo punto di vista. Il panico in spighe rappresenta un eccellente snack, ma al tempo stesso è un utile passatempo per i cardellini e, più in generale, per qualsiasi uccello da voliera e da gabbia. Le spighe di panico per cardellini costano poco e sono fondamentali per un allevamento di qualità.

Il mangime

Anche se può apparire scontato, per fare in modo che i cardellini siano allevati in maniera perfetta è indispensabile privilegiare un mangime idoneo alle loro caratteristiche e che garantisca l’apporto nutrizionale di cui i volatili hanno bisogno. Va detto che in merito ci sono teorie differenti e varie scuole di pensiero a proposito della tipologia di nutrimento da preferire. In ogni caso sarebbe opportuno, anche in condizioni di cattività, mantenere la tipologia di rotazione alimentare che viene seguita dagli uccelli quando sono in libertà. In altre parole, la varietà di semi va modificata a seconda delle stagioni.

La cura della gabbia

Ma l’alimentazione non è il solo aspetto a cui si deve badare per la cura dei cardellini. La gabbia, infatti, deve essere predisposta per la cova delle uova in modo che la femmina possa contare su sufficiente spazio ai fini della nidificazione. Nel caso in cui l’ambiente sia eccessivamente ristretto, in fase di corteggiamento i maschi rischiano di risultare molto aggressivi: è essenziale, invece, prevenire ed evitare qualsiasi tipo di contesa.

Alla ricerca della temperatura migliore

Bisogna sapere, soprattutto se si è alle prime armi con l’allevamento dei cardellini, che questi uccelli risultano piuttosto sensibili rispetto alle variazioni di temperatura, al di là del fatto che non soffrono più di tanto il freddo. In particolare, i cardellini patiscono specialmente i livelli di umidità più elevati: da ciò si deduce la necessità di optare per un ambiente in cui sia presente un deumidificatore. Un ulteriore accorgimento che si può adottare per fare in modo che la temperatura venga mantenuta sempre allo stesso livello consiste nell’utilizzare due stufe di piccole dimensioni, ovviamente avendo cura di non eccedere con una temperatura troppo elevata.

I suggerimenti da ricordare per migliorare la qualità della vita dei cardellini

Le gabbie dovrebbero essere per quanto possibile grandi, così che gli uccelli possano beneficiare della massima libertà di movimento. Se per noi persone la casa è il luogo in cui ci dobbiamo sentire a nostro agio, lo stesso discorso può essere traslato per i cardellini e per la gabbia in cui devono trascorrere la maggior parte del tempo. Non va dimenticata, poi, la necessità di provvedere a una pulizia meticolosa e accurata.

Perché allevare i cardellini

L’allevamento dei cardellini è un hobby molto piacevole a cui dedicarsi: in commercio si possono trovare voliere di tutti i tipi e di dimensioni diverse, che differiscono anche in base al costo. Anche se non si ha a disposizione un giardino o uno spazio all’aperto, dunque, si può decidere di curare degli animali da compagnia. Si tratta, però, di una responsabilità da non trascurare: i cardellini sono esseri viventi e senzienti, a cui si devono prestare le stesse cure che si garantirebbero a un essere umano.