San Michele Appiano. Per l’omicidio di Barbara Rauch fermato un ventenne di Terlano

410

Femminicidio in provincia di Bolzano dove una ragazza di 28 anni è stata uccisa a coltellate nel centro di San Michele Appiano. Barbara Rauch lascia una bambina. Era la titolare dell’enoteca Bordeaux Keller, in via Innerhofer. La vittima aveva già denunciato il suo assassino. Barbara, uccisa a coltellate nel suo locale, aveva sporto denuncia contro di lui per stalking. I due, infatti, avevano avuto una breve frequentazione poi lui aveva cominciato a perseguitarla. I Carabinieri lo hanno fermato nella notte. L’omicida è un giovane di 25 anni, di Terlano. “Sono state raccolte tutte le immagini relative agli spostamenti dell’indagato e repertati diversi oggetti utili per la ricostruzione della dinamica dei fatti”, spiega la procura di Bolzano, che indaga per omicidio. L’autopsia sarà effettuata nei prossimi giorni. L’assassino è stato incastrato dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza che lo hanno ripreso, nell’orario in cui è avvenuto l’omicidio, nella zona vicina all’enoteca della donna. I Carabinieri lo hanno fermato mentre vagava nei pressi di casa sua a Terlano, verso le 3 e mezza del mattino, poche ore dopo il delitto. Da quanto trapela da ambienti investigativi, avrebbe ammesso le sue responsabilità. A dare l’allarme è stato proprio il compagno di Barbara che, non vedendola rincasare, ha allertato le forze dell’ordine. Dei passanti hanno notato il corpo di Barbara Rauch riverso sul pavimento del locale attraverso una finestra e hanno chiamato aiuto.