Cuneo. Concluso l’intervento di restauro dei palchi del Teatro Toselli

Grazie alla collaborazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, che ha finanziato l’intervento, e alla competente Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le provincie di Alessandria, Asti e Cuneo, il Teatro Toselli ha ritrovato i suoi colori e lo splendore delle parti dipinte. Si è infatti concluso da poco l’intervento di restauro e ripristino delle tinte delle superfici interne dei palchi (dipinti e dorati), del foyer, del corridoio al primo piano e dello spazio bar. I lavori, per un importo complessivo di € 22.387 (di cui 13.000 € finanziati dalla Fondazione CRC) sono stati svolti dalla ditta Temporestudio di Bra alla fine dello scorso anno, senza alcuna interruzione della programmazione del Teatro.

Le pareti dei palchi apparivano fortemente segnate dallo sfregamento degli schienali delle poltrone, mentre i montanti esterni e il loggione sovrastante presentavano evidenti scaglie sollevate (in molti casi già cadute) della finitura dorata (argento meccato). Le parti lignee limitrofe, che formano tutto il rivestimento esterno della Sala Teatrale, in legno scolpito, modanato e dorato, avevano chiari segni di consunzione. Nel foyer, al primo piano, la decorazione murale appariva fortemente ingrigita, così come il corridoio di collegamento alla zona bar.

L’intervento realizzato è stato principalmente di ripristino delle tinteggiature presenti, rimuovendo le parti distaccate e ammalorate. Si è proceduto quindi alla rimozione, alla stuccatura e alla tinteggiatura con tinte a base di silicato, mantenendo un aspetto velato e leggermente mosso sulle pareti murali dei palchi e degli ambienti di servizio. Le cornici filiformi presenti nei palchi sono state ripristinate con tinta dorata moderna, ad alta stabilità. Sul fronte dei palchi e sulle parti esterne decorate, l’intervento si è limitato al consolidamento delle scaglie sollevate, alla stuccatura con attenta rasatura e al ripristino pittorico con colori ad acquarello, senza rimuovere nulla dell’esistente.

Nel foyer si è stesa una tinta nuova con colori a calce, riprendendo la decorazione precedente (un motivo che richiama il pavimento), mentre nel corridoio di collegamento la superficie è stata stuccata ed è stata stesa una tinta a base silicati, di un colore neutro leggermente rosato, come il tono del pavimento in marmo. Lo stesso tono rosato, leggermente più scuro, abbellisce la sala bar.

Inoltre, in un palco al terzo ordine, era presente, al centro del riquadro delle due pareti del palchetto, una decorazione murale raffigurante due fasci di fiori con foglie a spighe su fondo rosa-aranciato definito da sottili cornicette molto eleganti, in discreto stato di conservazione. L’intervento non ha rimosso nessun tipo di patinatura ma ha voluto restituire la planarità alla superficie con stuccature delle lacune e delle abrasioni più profonde, con colori a vernice per restauro.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin